The Boys, l'autore spiega perché trova i film Marvel "un po' pericolosi"

The Boys, l'autore spiega perché trova i film Marvel 'un po' pericolosi'
di

Così come la prima, anche la seconda stagione di The Boys non si è riservata dal prendere in giro il Marvel Cinematic Universe e in generale del panorama dei cinecomic, ma cosa ne pensa davvero Eric Kripke dell'universo creato da Kevin Feige?

"Le persone potrebbero rimanere sorprese nel saperlo, ma in realtà io sono un fan della roba Marvel" ha affermato lo showrunner durante un'intervista con l'Hollywood Reporter. "La realizzazione del film è spesso impeccabile. In realtà mi piace molto il tono ironico con cui sono scritti molti di loro. Sono bruschi, veloci e disinvolti ed è uno stile che apprezzo. Il mio problema con loro non sta nei film in sé, ma che nel complesso siano troppi."

A prescindere dal numero di film, Kripke ha poi spiegato perché ritiene che le pellicole Marvel siano "un po' pericolose": "Non per esagerare o essere troppo drammatico, ma credo che sia un po' pericoloso abituare un'intera generazione ad aspettarsi che qualcuno di forte entri in scena e ti salvi. Penso che in questo modo finisci con persone come Trump e i populisti che dicono 'Sono l'unico che può fare qualcosa, sarò io.' E penso che la cultura pop stia condizionando le persone in modo sbagliato, perché ce n'è davvero troppa. Perciò penso che sarebbe bello correggere il tiro, almeno per quanto riguarda noi stessi, in modo da pensare: 'Nessuno verrà a salvarti. Tieni unita la tua famiglia e salvati da solo."

Siete d'accordo con le parole dello showrunner? Fatecelo sapere nei commenti. Intanto, vi lasciamo allo spasso video dell'incontro tra Homeland e gli Avengers.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
9