The Boys, Karen Fukuhara vittima di un crimine d'odio: "Colpita alla testa da un uomo"

The Boys, Karen Fukuhara vittima di un crimine d'odio: 'Colpita alla testa da un uomo'
di

Karen Fukuhara, star di Hollywood conosciuta per aver interpretato Kimiko Miyashiro nella serie di Prime Video The Boys e Katana in Suicide Squad di David Ayer, ha rivelato su Instagram di essere stata aggredita fuori da un bar nei giorni scorsi.

L'attrice non ha rivelato il luogo esatto dell'incidente, ma ha scritto che l'aggressione ha segnato "la prima volta che sono stata ferita fisicamente". "Oggi sono stata colpita alla testa da un uomo", si legge nel post che trovate in calce all'articolo. "Fisicamente sto bene, ma questa merda deve finire. Noi, le donne, le asiatiche e le anziane, abbiamo bisogno del vostro aiuto. Parlo raramente della mia vita privata, ma oggi è successo qualcosa di importante", ha continuato la Fukuhara. “Stavo andando in un bar per un caffè e un uomo mi ha colpito alla nuca. È spuntato fuori dal nulla. Non abbiamo avuto alcun contatto visivo, non stavo facendo nulla di anomalo. È venuto da dietro cogliendomi di sorpresa e il colpo mi ha fatto cadere il cappello. Quando mi sono voltata, lui era a pochi metri da me (si era allontanato).

L'attrice, che ha usato l'hashtag "Stop Asian Hate" nel suo post, ha detto di aver pensato di "affrontare" il suo aggressore, ma si è resa conto che "non valeva la pena rischiare". Ha aggiunto: "Dopo alcuni secondi trascorsi a fissarlo, mentre mi urlava contro, alla fine se ne è andato. Scrivo questo perché spesso ho avuto modo di confrontarmi con i miei amici di ogni etnia, e alcuni di loro non avevano idea che questi crimini d'odio accadessero quotidianamente e che possono capitare a chiunque. Ho sentito che dovevo parlarne per farlo sapere a tutti e aumentare l'attenzione su questo fenomeno”. La star ha anche ammesso di aver preso la decisione di iniziare un corso di autodifesa e di ringraziare il cielo che l'aggressore non avesse con sé un'arma.

Immediata la reazione della stampa, dei fan e dei colleghi, con tutti i 'Boys' apparsi nei commenti per supportare pubblicamente l'attrice. "Karen, sono terribilmente dispiaciuto e contento che tu stia bene. Che cazzo, questa merda dell'odio xenofobo verso gli asiatici deve immediatamente finire" ha commentato Karl Urban, leader del gruppo al centro della serie, mentre Jack Quaid ha aggiunto:“Karen, grazie per aver condiviso la tua esperienza. Mi dispiace che sia successo. Ti voglio bene e sono qui se ha bisogno di qualcosa." Laz Alonso ha condiviso: “Questo mi fa incazzare. Vorrei essere lì….".

Per risollevare un po' il morale, ascoltate lo spassoso doppiaggio di The Boys fatto da Maccio Capatonda.

Quanto è interessante?
5