Netflix

The Fall of the House of Usher, Frank Langella licenziato dopo l'accusa di molestie

The Fall of the House of Usher, Frank Langella licenziato dopo l'accusa di molestie
di

La star di The Fall of the House of Usher, Frank Langella, è stato licenziato dalla serie Netflix a seguito delle accuse di molestie sessuali nei suoi confronti. Il ruolo di Roderick Usher subirà un recasting nell'adattamento delle opere di Edgar Allan Poe, in seguito all'indagine sui comportamenti inappropriati dell'attore.

Le sequenze a cui Langella aveva già lavorato verranno completamente rigirate, con la serie che si trova già a metà della produzione. Secondo quanto riporta Deadline, Frank Langella avrebbe mantenuto comportamenti inappropriati nei confronti di una co-protagonista dello show.

L'attore avrebbe recitato da protagonista dello show composto da 8 episodi al fianco di Carla Gugino, Mary McDonnell e Carl Lumbly. Anche Mark Hamill in The Fall of the House of Usher farà parte del cast artistico.
Frank Langella è uno dei più importanti interpreti americani. Di origine italiana, Langella è noto per le sue performance in film come Dracula di John Badham, Lolita e Superman Returns nonché in svariate produzioni teatrali di una carriera lunga sessant'anni.

Nato in New Jersey, Langella ha collezionato quattro Tony Award e una candidatura all'Oscar per il ruolo di Richard Nixon in Frost/Nixon - Il duello, diretto da Ron Howard. Langella è uno dei tre soli attori che hanno interpretato sia Dracula che Sherlock Holmes insieme a Christopher Lee e Richard Roxburgh.

Sul nostro sito potete leggere la nostra recensione di Il processo ai Chicago 7, l'interpretazione più recente sul grande schermo di Langella.

Quanto è interessante?
3