The Flash 4: scopriamo cos'ha provocato la nascita del criminale "The Thinker"!

di
Dopo tanti dubbi e perplessità, lo scorso episodio di The Flash ha finalmente fatto chiarezza sul travagliato passato del misterioso antagonista introdotto nella stagione corrente: Clifford DeVoe. Ma cosa ha scatenato la nascita del vallain che tutti conosciamo col soprannome de “Il Pensatore/The Thinker”?

Attenzione possibile Spoiler

Interpretato da Neil Sandilands, Clifford DeVoe era inizialmente un eccentrico ed entusiasta professore presso l’Università di Central City. Il flashback mostrato nell’episodio "Therefore I Am" ha infatti rivelato che l’insegnante è stato coinvolto in un incidente provocato, ancora una volta, dall’esplosione avvenuta nella prima stagione del serial, quando l’acceleratore di particelle costruito da Harrison Wells/Eobard Thawne (Tom Cavanagh) stravolse le vite di centinaia di individui.

Dal momento che i suoi studenti non avevano le capacità cerebrali richieste per apprendere i propri insegnamenti, DeVoe sviluppò una specie di caschetto che avrebbe dovuto amplificare il quoziente intellettivo dei laureandi: lo stesso apparecchio tecnologico che il villain indossa sul capo nella stagione corrente.

Costruito dalla donna che conosciamo col nome de “The Mechanic” (Kim Englebrecht), il caschetto era proprio sul capo di DeVoe quando l’acceleratore esplose; di conseguenza, furono le capacità intellettive dell’insegnante ad essere amplificate in maniera permanente, e come risultato, l’amplificazione cerebrale accelerò anche la sua sclerosi laterale amiotrofica, costringendo la moglie a costruirgli una speciale sedia che lo tenesse in vita.

The Flash torna martedì prossimo sulla rete statunitense The CW.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
3