The Gifted: chi sono realmente Lauren e Andy Strucker?

di

Fin dall’annuncio del serial The Gifted, i fan di casa Marvel non poterono che chiedersi quanto a fondo avrebbe scavato lo show nella lore degli X-men e soprattutto se questo avrebbe presentato collegamenti di qualche tipo con la longeva saga cinematografica.

Sebbene lo show esista in un universo separato da quello dei lungometraggi, dopo soli due episodi è evidente quanto questo sia stato influenzato dai fumetti della Casa delle Idee. I due protagonisti principali, entrambi appartenenti alla famiglia “Strucker”, potrebbero ad esempio essere un chiaro riferimento a Fenris, nome in codice usato dai due figli gemelli e mutanti del Barone Von Strucker (un ufficiale dell’Hydra).

In occasione del recente New York Comic Con 2017, il portale di informazione ComicBook ha intervistato gli attori Natalie Alyn Lind e Percy Hynes White per scoprire se i loro personaggi, Lauren e Andy Strucker, siano o meno Fenris. Subito dopo la fatidica domanda, pare però che Lind abbia intimato al collega di “non dire nulla”, lasciando intendere i due sappiano più di quanto vorrebbero sull’argomento.

Interrogati sul significato della parola “Strucker” e sulle sue implicazioni, Lind ha rivelato che il termine le fa immediatamente pensare “ad alcuni personaggi molto interessanti dei fumetti che potrebbero o meno comparire nello show televisivo. Potremmo essere loro, o forse no.” L’attrice ha poi aggiunto: “LO SIAMO. O magari invece no.

Incalzata sull’argomento “Fenris”, pare che Lind abbia subito cominciato a ridere; White, invece, si sarebbe comportato come se avesse detto qualcosa che non poteva riferire. “Non lo so. Forse? ‘Fenris’? È un ortaggio?” è stata in seguito la risposta di Lind, mentre White ha affermato di non averla mai sentita. Nonostante le star non vogliano ammetterlo, è dunque palese la direzione che lo show stia per imboccare.

Negli ultimi istanti del secondo episodio di The Gifted, Roderick Campbell (Garret Dillahunt) è stato introdotto al pubblico come uno scienziato dei mutanti. I fan del fumetti sanno però che il personaggio diverrà eventualmente Ahab, il sadico cyborg che gestisce la prigione per mutanti nel distopico futuro narrato nella timeline di “Giorni di un Futuro Passato”.

Nello show, Campbell osserva un vecchio giornale del 21 maggio 1962 e in particolare si sofferma sul titolo “Terrore mutante a Rio De Janeiro”, un articolo che vede colpevoli una coppia di fratelli mutanti. Non è chiaro se tale riferimento implichi la presenza di qualche scheletro dell’armadio della famiglia Strucker, ma in ogni caso si direbbe che lo show abbia in serbo per gli spettatori degli interessanti colpi di scena.

FONTE: Comic Book
Quanto è interessante?
2