The Handmaid's Tale e l'inattesa morte di QUEL personaggio: parla il suo interprete

The Handmaid's Tale e l'inattesa morte di QUEL personaggio: parla il suo interprete
di

The Handmaid's Tale 4 sta per volgere al termine e tra colpi di scena inaspettati, violenze inaudite e scelte controverse, la storia di June Osborne sta per giungere al suo epilogo, e proprio l'ultimo episodio di questo show targato Hulu, ha sconvolto il pubblico.

Dopo anni passati a violentare ripetutamente donne, sottoponendo tutti al suo dispotismo, compresa sua moglie a cui ha reciso un dito, il Comandante Waterford interpretato da Joe Fiennes ha incontrato la sua cruenta morte per mano di June Osborne e altre ancelle furiose. Naturalmente, la sanguinosa vendetta ha avuto il suo prezzo. Waterford non c'è più, ma Gilead rimane.

In una recente intervista con Deadline Joe Fiennes ha detto la sua sull'addio al violento Fred: "The Handmaid's Tale mi ha insegnato tanto, ma non vedo l'ora di sedermi e godermi questo spettacolo da un'altra prospettiva. Nei libri era chiaro che ad un certo punto il Comandante Waterford avrebbe incontrato la sua fine anche se, il modo non era stato di certo rivelato".

L'attore ha rivelato che da tempo ormai si discuteva della morte di Fred ma che, sapeva dall'inizio che il suo personaggio non sarebbe durato per molto: "Spesso discutevamo davanti ad un caffè del destino del comandante. Ero convinto sarebbe morto nella terza stagione, ma leggendo i copioni mi sono reso conto che l'avrebbe scampata. Poi però, leggendo le puntate finali della quarta stagione, ho avuto la mia conferma".

Ivonne Strahovski aveva già annunciato che il finale di The Handmaid's Tale sarebbe stato epico, ma nessuno poteva davvero immaginare fino a che punto. E sul modo in cui il Comandante è stato ucciso, Fiennes riflette: "É paradossale, e penso che il bisogno di giustizia e vendetta di Lizzie, o meglio, di June sia affascinante. È qualcosa di cui il pubblico ha bisogno. In un certo senso è catartico, non la condanni per questo, ma ti accorgi che lei è finita col diventare ciò che ad ogni costo voleva estirpare. La vera vedetta per June sarebbe stata nel perdono. Ma non ci riesce e come spesso accade si è fatta conquistare dalla banalità del male. Perde ancora una volta se stessa e questo avrà degli effetti notevoli sulla sua vita".

Voi cosa ne pensate di questa stagione 4 di The Handmaid's Tale? Ditecelo nei commenti.

FONTE: deadline
Quanto è interessante?
1