The Homesman, Hilary Swank: "É un film femminista"

The Homesman, Hilary Swank: 'É un film femminista'
di

Questa sera su Rai Movie va in onda The Homesman, il film del 2014 diretto da Tommy Lee Jones liberamente ispirato all'omonimo romanzo di Glendon Swarthout. Si tratta di una pellicola di genere western incentrata sul personaggio di Mary Bee Cuddy, una tenace pioniera interpretata da Hilary Swank che tenta di affermare la propria indipendenza.

"Questo film ci parla dell'oggettivazione e della banalizzazione delle donne. E si svolge a metà del 1800. Ma noi donne sappiamo che tutto questo ci riguarda ancora oggi. Quindi, anche se si parla spesso di altri problemi, bisogna tener sempre viva l'attenzione sulla questione femminile. Non importa fin dove ci siamo spinte ma, conta quanto ancora c'è da fare. Questo film è quindi qualcosa a cui mi sono legata per davvero fin da subito".

La protagonista di The Homesman notando che la parità di genere ancora non è stata raggiunta, ha sottolineato che anche nel mondo del cinema gli uomini siano pagati più delle donne: "Non il doppio, ma 10 volte per lo stesso lavoro. Abbiamo solo così tanto da fare per emanciparci anche come attrici. Voglio dire, ci sono due sessi su questa terra. Entrambi sono avvincenti, interessanti, diversi, meravigliosi in tutti i modi possibili. Eppure ci sono delle possibilità per gli uomini che non sono riservate alle donne".

Per ulteriori approfondimenti su questo film, date un'occhiata alla nostra recensione di The Homesman.

Quanto è interessante?
2