The Mandalorian e la difficile sfida degli stuntman: parla Ryan Watson

The Mandalorian e la difficile sfida degli stuntman: parla Ryan Watson
di

In entrambe le stagioni di The Mandalorian, i fan di Star Wars hanno assistito ad intense sequenze d'azione, da intimi scontri corpo a corpo a collisioni con enormi bestie a interi plotoni. Realizzare queste scene non è stato di certo facile.

A rivelarlo è stato Ryan Watson, il coordinatore degli stunt-man, il quale ha ammesso che non sempre è stato facile congiungere recitazione e azione: "Puoi allenare le mosse e metterle in scena perfettamente, ma se non hai quel supporto recitativo alle spalle e una certa intensità nel combattimento, tutto risulta più difficile".

Watson ha poi aggiunto: "Hai il costume e tutte queste diverse telecamere lì dentro ... È una cosa molto, molto difficile. Recitare e allo stesso tempo tenere fede alla coreografia ricordando tutto quello che c'è da fare, ricordando tutti i passaggi in telecamera, non è di certo facile".

Di tutte le intense scene acrobatiche nella seconda stagione, Watson ha notato che la sequenza dell'episodio 7 con combattimenti corpo a corpo su un trasporto in corsa, è stata la cosa più complessa da fare: "Ecco perché quella lotta sembra molto pulita e molto diretta. Non ci sono molti movimenti sprecati, quando iniziano a combattere, esplodono. È dalla quiete a 100 miglia all'ora in un batter d'occhio".

Intanto, in molti si domandano quando andrà in onda The Mandalorian 3, in attesa di scoprirlo, date uno sguardo alle 5 serie tv da non perdere con Pedro Pascal.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
2