Star Wars

The Mandalorian, Giancarlo Esposito sulla tecnologia usata e il ruolo di George Lucas

The Mandalorian, Giancarlo Esposito sulla tecnologia usata e il ruolo di George Lucas
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Di recente è stato annunciato che Disney+ distribuirà The Mandalorian in modo tradizionale e non secondo i nuovi standard di binge-watching stabiliti dalla concorrenza, eppure le novità effettive su ciò che possiamo aspettarci nella storia sono ancora poche.

A rivelare qualcosa ci ha pensato Giancarlo Esposito, interprete di Breaking Bad, Better Call Saul e Westworld, che in una recente intervista con Collider ha parlato della tecnologia impiegata nella serie e soprattutto della presenza di George Lucas, che ha aiutato non poco nello sviluppo dello show.

Queste le parole dell'attore:

"A livello tecnico, questa serie mostrerà cose che non si erano mai viste prima d'ora. Stiamo parlando letteralmente di in una tecnologia che non era mai stata applicata in modo così raffinato e definito per la televisione. La maggior parte delle nostre scene le abbiamo recitate in un'area denominata The Volume, dove vengono portate anche la maggior parte delle scenografie. In questo luogo si può controllare l’atmosfera fisica di ciò che viene proiettato sui muri, controllare il tipo di forza di gravità, nel senso che possiamo percepire il fatto che vengono fatte delle modifiche sul modo in cui percepiamo la gravità. Sarà una serie davvero fantastica."

Circa il coinvolgimento di George Lucas, Esposito ha spiegato che il creatore della saga ha lavorato insieme allo showrunner Jon Favreau per creare la miglior serie televisiva possibile.

"Mi è stato dato un bellissimo costume. Abbiamo dei pezzi fantastici. Non voglio rivelare nulla perché Jon Favreau è un vero artista, e sarebbe un peccato rovinarvi le sorprese che ha pensato per voi. Lavorava con George Lucas su una cosa in particolare e cercava di dargli un taglio preciso che potesse aiutarci a relazionarci con il nostro mondo, con quello in cui ci troviamo. Una delle tante cose che ho apprezzato di lui, inoltre, è che avendo creato la storia insieme a George Lucas ed essendo lui un regista, avrebbe potuto benissimo dirigere da solo tutta la storia, e invece ha deciso di ingaggiare alcuni fra i registi più incredibili del pianeta che al tempo erano disponibili, tutti provenienti da diverse parti del mondo, e chiedere il loro specifico contributo per ciascun episodio. La serie è così fenomenale perché è piena delle migliori idee di così tanti registi diversi. Piacerà ai fan perché anche quei registi sono fan. Vengono dall'Australia, dall'Inghilterra, da ogni parte del mondo, e riflettono le opinioni e la cultura dei loro popoli a proposito della trilogia originale."

The Mandalorian, che Jon Favreau ha paragonato al primo Guerre Stellari, arriverà su Disney+ dal giorno di lancio del servizio di streaming della Disney. La serie sarà la più costosa della storia della tv, con un budget di $100 milioni di dollari per la produzione di dieci episodi.

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
3