Con The Mandalorian Jon Favreau vuole riempire i vuoti nella storia di Star Wars

Con The Mandalorian Jon Favreau vuole riempire i vuoti nella storia di Star Wars
di

In un universo sterminato come quello di Star Wars, nonostante l'immensa mole di storie raccontate in quarant'anni, lasciare spazi vuoti tra un film e l'altro o tra le varie trilogie è pressoché inevitabile: è proprio in quegli spazi che il creatore di The Mandalorian Jon Favreau mira ad inserirsi con la sua opera.

Com'è noto, lo show con Pedro Pascal nel ruolo del misterioso cacciatore di taglie si colloca nel periodo immediatamente successivo a Episodio VI e, quindi, precedente agli eventi di Star Wars: Il Risveglio della Forza e di tutta l'attuale trilogia con Daisy Ridley e Adam Driver.

"Vogliamo essere sicuri di avere una strada da seguire, perché non siamo altro che il pezzo di un puzzle che deve incastrarsi bene in un universo di Star Wars che ha già un sacco di film e di progetti all'attivo, vogliamo essere certi di avere un senso in quest'ottica. Abbiamo però circa 25 anni di storia dell'universo di Star Wars che nessuno ha mai esplorato finora, e come storyteller per me è l'arco di tempo più interessante da raccontare, quello che va dalla caduta dell'Impero alla rinascita delle forze oscure" ha spiegato Jon Favreau.

The show must go on, intanto: nella seconda parte di The Mandalorian ci verrà finalmente raccontata la storia di un certo personaggio della serie; per chi volesse farsi un regalo a tema, invece, è finalmente disponibile per il pre-order il peluche di Baby Yoda.

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
1