The Mandalorian, nell'ultimo episodio torna uno degli elementi più odiati di Star Wars

The Mandalorian, nell'ultimo episodio torna uno degli elementi più odiati di Star Wars
di

Abbiamo più volte applaudito il modo in cui The Mandalorian abbia attinto a piene mani dalle atmosfere della prima trilogia di Star Wars, riportando in auge quel mood western che tanto era mancato nelle varie trilogie prequel e sequel. Per Jon Favreau, però, sembra essere arrivato il momento di rischiare qualcosa da questo punto di vista.

Nell'ultimo episodio di The Mandalorian abbiamo infatti assistito al grande ritorno di uno degli elementi più odiati dai fan di Star Wars, introdotto per la prima volta ne La Minaccia Fantasma e da molti additato come uno dei principali artefici dei tanti giudizi negativi sulla trilogia partita nel '99.

Stiamo parlando, come molti di voi avranno intuito, dei midichlorian: per chi non lo ricordasse, si tratta di alcuni microrganismi la cui presenza in dosi massicce nel sangue di un individuo porterebbe quest'ultimo a godere di una particolare connessione con la Forza (Anakin, ad esempio, aveva un livello di midichlorian nel sangue maggiore di 20.000, superiore persino a quello del maestro Yoda).

I famigerati microrganismi hanno dunque fatto capolino durante questo nuovo episodio dello show, quando Dr. Pershing ha rivelato ai nostri eroi lo scopo dei suoi esperimenti: utilizzare il sangue di Baby Yoda (che dispone di un altissimo livello di midichlorian) per clonare individui incredibilmente potenti nella Forza.

Siete favorevoli a questo ritorno? Diteci la vostra nei commenti! Per il futuro, intanto, si parla di uno spin-off di The Mandalorian su Bo-Katan; ecco, invece, perché tanti fan sono in fibrillazione per l'arrivo di Ahsoka Tano in The Mandalorian.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
1