The New Pope, il paradosso del potere raccontato dal cast della serie di Sorrentino

The New Pope, il paradosso del potere raccontato dal cast della serie di Sorrentino
di

The New Pope è stato un grosso successo di pubblico e di critica. In questa nuova serie sequel di The Youong Pope, Sorrentino ha incorniciato il mondo ecclesiastico attorno a due uomini di diversa estrazione, che affrontano sfide diverse e con fedi diverse, ma che sono uniti dallo stesso umile obiettivo.

"È una sorta di paradosso perché il sacerdote sceglie di diventare sacerdote per colmare il suoi senso di vuoto e solitudine. Ma [diventare] un papa significa esattamente il contrario ", ha detto Sorrentino, ripensando alla magnifica stagione in un'intervista con i co-protagonisti John Malkovich e Jude Law. “[Un papa] diventa l'uomo più solo del mondo. È completamente solo. Quindi i due papi hanno deciso di svanire perché la condizione di essere un papa diventa insopportabile”.

In The New Pope il protagonista è John Malkovich che interpreta Sir John Brannox, un ricco uomo che ha sempre vissuto in un ricchissimo castello e porta il peso della morte del suo gemello.

"Cerca di accettare più responsabilità e probabilmente ha alcune qualità che avrebbero potuto renderlo un papa influente", ha detto Malkovich. "Ma i buoni non cercano mai del potere e John ne è un esempio. Suo fratello era il vero credente, era lui che possedeva convinzioni religiose profondamente radicate, non Giovanni".

La maggior parte di "The New Pope" vede John fare i conti con queste contraddizioni. Come può diventare un grande leader se il suo lavoro più importante si basa su una bugia? Le cose si complicano ulteriormente poi quando Lenny si risveglia dal coma e una violenta organizzazzione terroristica fa la sua comparsa. I due papi hanno un'approccio diverso a questa nuova minaccia. John non vuole fare nulla, sono le autorità a dover gestire qualsiasi minaccia terroristica. Il compito della chiesa sta solo nel fornire una guida spirituale. Ma Lenny, sempre più un papa dell'Antico Testamento, vuole usare il proprio seguito radicalizzato per affrontare gli estremisti.

"Direi che Lenny ha vissuto l'invisibilità e l'essere senza volto come un modo per essere dimenticato", ha detto Law. "La sua notorietà sta proprio nella professione di fede e nell'azione dei fedeli. Pertanto, rimuovendosi dalla questione, pone invece l'accento sul movimento di fede, sul movimento delle persone. […] Penso che alla fine sia venuto da un luogo del suo conflitto interiore con la sua stessa mancanza di fede".

Una serie certamente straordinaria, che ha ricevuto anche alcune nomination agli Emmy. Se vi va, date un'occhiata alla nostra recensione di The New Pope.

FONTE: indiewire
Quanto è interessante?
5