The Office, 5 motivi per cui il reboot potrebbe essere una pessima idea

The Office, 5 motivi per cui il reboot potrebbe essere una pessima idea
di

In questi anni popolati da reboot e remake di ogni genere era solo questione di tempo prima che la questione cominciasse a interessare anche The Office: come spesso accade in questi casi, però, era inevitabile che qualcuno prendesse a chiedersi se un'operazione del genere potrebbe effettivamente funzionare.

Nel giorno in cui si è parlato per la prima volta concretamente di un reboot di The Office, dunque, noi vogliamo vestire il ruolo degli uccelli del malaugurio e indicare alcuni punti che potrebbero mettere in crisi l'operazione sin dalle sue prime battute: siete pronti a sostenere quest'ondata di pessimismo?

Punto primo: un sacco di battute, scherzi e gag potrebbero risultare ripetitivi, a meno di evitare nella maniera più assoluta di affidarsi agli script originali... Ma siamo proprio sicuri che a quel punto si riuscirebbe a replicarne il livello? Da qui veniamo al secondo punto: dai tempi di The Office la sensibilità è decisamente cambiata, e non possiamo dare per scontato che la comicità dello show, priva del contesto storico che protegge ancora oggi la serie originale, verrebbe ben accolta al giorno d'oggi.

Un terzo punto a sfavore potrebbe esser rappresentato dalla prima stagione dello show, ritenuta da buona parte dei fan l'unico, vero ostacolo da superare per ogni neofita: all'epoca alla serie fu concesso il tempo necessario a trovare la propria cifra comica, ma siamo sicuri che, data la velocità alla quale oggi alcuni progetti vengono bocciati, lo show potrebbe continuare dopo una prima stagione che non dovesse riscontrare l'immediato gradimento dei fan?

Il quarto punto è un'osservazione che non possiamo esimerci dal sottolineare: i reboot funzionano molto, molto raramente, soprattutto quando vanno a toccare del materiale divenuto ormai iconico (si pensi ad How I Met Your Father), che spesso viene tristemente imitato e privato di tutta la potenza che ne ha fatto le fortune in passato; finiamo, dunque, con la più scontata delle obiezioni: un The Office senza Steve Carell sarebbe davvero molto, molto difficile da accettare (le ultime stagioni dello show originale parlano da sé). E voi, come la pensate? Fatecelo sapere nei commenti!