The Office, eliminata una scena satirica basata sul razzismo: "Offensiva e sbagliata"

The Office, eliminata una scena satirica basata sul razzismo: 'Offensiva e sbagliata'
di

The Office è stata una serie che non ha mai avuto problemi a mettere in mostra situazioni assurde al limite della decenza, ma sembra proprio che in seguito alle proteste scatenatesi in America, i produttori e gli autori del progetto non se la siano sentita di lasciare invariata una puntata della nona stagione.

Stiamo parlando dell'episodio intitolato "Dwight's Christmas", nella quale l'eccentrico Dwight Schrute cerca di coinvolgere i lavoratori della Dunder Mifflin nello spirito natalizio. Stavolta il suo obiettivo è quello di riesumare le tradizioni tedesche proprie della sua famiglia di origine, prendendo in prestito personaggi del folklore e condividendo con il team il suo entusiasmo. Ciò si traduce nella sua apparizione nei panni dello strambo Belsnickel.

Il problema è che Belsnickel ha un aiutante di nome Zwarte Piet, meglio noto come Black Peter, un "ragazzo schiavo spesso ritratto con pantaloni colorati e la faccia nera". Quando il team legge del personaggio su Wikipedia, Stanley (interpretato da un attore di colore) lascia intendere a Dwight di non provarci nemmeno a far arrivare qualcuno vestito come Black Peter. Sebbene Dwight continui la sua recita dicendo agli altri di stare tranquilli, lo vediamo inviare di nascosto un messaggio a Nate. Quest'ultimo stava per fare la sua entrata proprio nei panni di Black Peter, con tanto di volto colorato di nero, ma lo vediamo tornare sui suoi passi appena in tempo, quando riceve il contrordine di Dwight.

"The Office parla di un gruppo di persone che provano a lavorare insieme nel rispetto reciproco, nonostante le azioni inappropriate del loro capo e del loro assistent manager. La serie utilizza la satira per evidenziare i comportamenti inaccettabili e diffondere un messaggio di inclusione. Oggi abbiamo tagliato una scena in cui un attore aveva il volto dipinto di nero, una scena che usavamo per criticare una pratica razzista europea. Il Blackface è una pratica inaccettabile e legare la cosa ad un particolare territorio è offensivo e sbagliato. Mi dispiace per il dolore causato", ha dichiarato il creatore Greg Daniels a The Wrap.

Secondo le parole di Daniels la scena sarebbe stata offensiva per la pratica di dipingersi il volto in modo da imitare l'aspetto degli schiavi, ma soprattutto per aver fatto intendere che una simile pratica sia divertente e radicata senza problemi in tutta la cultura germanica. C'è da dire che nella serie si lascia più volte intendere quanto i vertici dell'azienda siano davvero poco sensibili a certe tematiche, e l'imbarazzo che provocano nei colleghi si basa proprio sul loro valicare certi confini.

Passando a tematiche più leggere, vi segnaliamo le divertenti action figures di The Office.

FONTE: thewrap
Quanto è interessante?
4
The Office, eliminata una scena satirica basata sul razzismo: 'Offensiva e sbagliata'