The Office: inizialmente i produttori americani ritenevano la serie originale "noiosa"

The Office: inizialmente i produttori americani ritenevano la serie originale 'noiosa'
di

Una sit-com che segue le vicende di un gruppo di impiegati d'ufficio nel loro lavoro quotidiano giorno dopo giorno, non sembra poi un'idea così allettante, ma The Office è invece una delle serie comiche più apprezzate di sempre ed è durata ben nove stagioni.

Tuttavia, gli stessi produttori dello show inizialmente non rimasero impressionati dal concept di base, o almeno è quello che rivela Greg Daniels, descrivendo quello che provò una volta visto il materiale originale di Ricky Gervais, creatore della serie originale britannica della quale venne poi realizzato il remake americano con Steve Carell.

"In sostanza, avrei dovuto guardare quella VHS durante le vancanze di Natale - racconta Daniels, riferendosi alla serie di Gervais - mi pare nel 2005, o qualcosa del genere. E la misi subito da parte perché mi sembrò troppo noiosa. Non ne sapevo nulla ancora. Poi un giorno la rimisi, si usavano ancora le VHS, ecco quanto è vecchia questa storia. Rimasi colpito dai personaggi e risucchiato nella storia. Guardai la prima stagione in un colpo solo. Quindi non so se ci sia stato un momento preciso che mi abbia convinto, forse nel secondo episodio. Una volta entrata nel vivo la storia di Jim e Pam, o com'era chiamata? La storia di Tim e Dawn, rimasi stregato".

Anche una volta andata in onda per la prima volta in America, The Office non fu subito un successo, tanto che la NBC spostò la sua programmazione dal giovedì al martedì sera, mandando Daniels su tutte le furie: "Scoppiai di rabbia, per il cambio di programmazione, ma tutti i miei show preferiti a NBC avevano iniziato in maniera debole, come Cheers o Seinfeld. Lo show era basato sulla costruzione dei personaggi e ci mise un po' a crescere".

Per altre curiosità su The Office, vi rimandiamo al dietro le quinte sull'addio di Carell.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
1