The Office, la nuova serie non sarà un reboot: parola dell'autore

The Office, la nuova serie non sarà un reboot: parola dell'autore
di

Durante il periodo dello sciopero degli sceneggiatori era emersa l'indiscrezione secondo cui la NBC era al lavoro su un reboot di The Office con Greg Daniels, showrunner e produttore della mitica sit-com con Steve Carell, pronto a tornare a bordo del progetto. Ora, a distanza di mesi, lo stesso Daniels ha voluto aggiungere qualche dettaglio.

Una delle idee che si vociferava per il concept della nuova serie era un reboot della storia che avrebbe visto Michael Scott (Steve Carell) nella filiale di Stanford della Dunder Mifflin Paper Company. Ma se la nuova serie di The Office verrà approvata dal network, non sarà così.

Durante una recente intervista con The Wrap, lo showrunner Greg Daniels, che ha gestito l'iterazione del 2005 della sit-com, che è a sua volta un reboot dell'originale britannica di Ricky Gervais e Stephen Merchant, ha dichiarato di non voler ripercorrere lo stesso terreno con un reboot o un remake della serie, spiegando:

"Non mi piace pensare a qualcosa come a un reboot, capite cosa intendo? Perché sento che abbiamo concluso quella storia in modo splendido. I personaggi hanno avuto una chiusura. Non vorrei mai rifare lo stesso show con un cast diverso, perché penso che abbiamo avuto il cast più fortunato, il miglior cast di sempre, in TV, per fare quello show. Quindi l'idea di un reboot non mi interessa. L'idea di qualcosa di simile a 'The Mandalorian' invece sì, tipo una nuova serie nell'universo di Star Wars, mi capite? Qualcosa come l'idea di una troupe di documentaristi che fa un documentario su un argomento diverso. Penso che potrebbe essere intrigante e creativo".

Le parole di Daniels sono sicuramente molto sagge, anche considerato il fatto che i fan stanno odiando l'idea di un reboot di The Office.

Durante una precedente intervista, Daniels aveva parlato anche dello stato attuale di una possibile serie basata sul mondo di The Office. Sembra che al momento non ci sia nulla di concreto in sviluppo per il network, e Daniels aveva dichiarato:

"Beh, penso che sia tutto molto speculativo. Il fatto che questa notizia sia esplosa sulla base di una battuta in un articolo di Puck è stato piuttosto indicativo, credo, nel senso che i fan ci tengono ancora molto. Ma la cosa che vorrei dire è che quando ci sarà qualcosa da annunciare, lo annuncerò sicuramente".