The Penguin, lo spinoff di The Batman con Colin Farrell ha un inizio riprese

The Penguin, lo spinoff di The Batman con Colin Farrell ha un inizio riprese
di

Le nuove indagini condotte sui tagli in atto presso Warner Bros Discovery stanno provocando tante delusioni, ma anche tanti report e buone notizie sui prodotti che non verranno toccati dalle cancellazioni. Fra questi The Penguin, serie spinoff col Colin Farrell di The Batman, che si avvicina a un inizio riprese. Ecco quando.

Corrono tempi davvero bui per Warner Bros dopo la fusione con Discovery e l’arrivo di David Zaslan, proverbiale tagliateste che resosi conto della situazione in perdita di molti franchise, su tutti quelli appartenenti al DC Extended Universe, ha deciso di fare piazza pulita di molti progetti in sviluppo. Ovviamente il caso più drammatico è stato quello di Batgirl, che ha determinato un crollo repentino delle azioni nonostante le proteste di molti e nonostante, oltre al Batman di Michael Keaton, sia stato rivelato anche un semi ritorno per la Catwoman di Michelle Pfeiffer. In particolare, Kevin Smith ha distrutto le teorie su Batgirl secondo cui fosse un film troppo brutto per essere distribuito.

Ma per quanto riguarda i nuovi, promettenti micro-franchise avviati in Casa Warner, grandi pellicole che grazie al loro successo si sono guadagnati sequel capaci davvero di rialzare i profitti, lo sblocco dei fondi e delle energie produttive a discapito di altri progetti ha messo in moto le fasi successive. Questo riguarda soprattutto alcuni titoli in sviluppo presso HBO Max e in particolare la serie sul Pinguino di Colin Farrell, primo sequel spinoff che continuerà gli eventi del The Batman di Matt Reeves. In un grosso report di Deadline, la testata fissa un inizio riprese per la serie già a febbraio 2023, da che non si avevano notizie del tutto certe su quando si sarebbe conclusa la preproduzione.

La notizia non è stata confermata da HBO Max, ma l’attendibilità della prestigiosa testata non è normalmente in discussione. Come detto, la serie deve la popria salvezza anche alla fiducia dei vertici Warner nella strategia e qualità produttiva del servizio di streaming. Questo un estratto di una presunta telefonata del CEO David Zaslan per aggiornare gli investitori: "La qualità è ciò che conta. La qualità è ciò che Casey Bloys [Chief Content Officer di HBO Max] e quel team stanno offrendo. È il miglior team del settore. Stiamo raddoppiando quel team HBO. Sono tutti impegnati sotto contratto e spenderemo molto di più quest'anno e il prossimo anno di quanto abbiamo speso l'anno scorso e quello precedente". Di questo gioverà anche lo spinoff Constantine di The Sandman diretto da J.J. Abrams, inattivo da un po’.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
3