The Stand, i retroscena dal set su Ezra Miller: "E' stato disgustoso, spaventava tutti"

The Stand, i retroscena dal set su Ezra Miller: 'E' stato disgustoso, spaventava tutti'
di

Le scoperte di nuovi retroscena sul comportamento di Ezra Miller sono ormai diventate un'abitudine, con nuovi dettagli sull'attore che non sembrano smettere di venire alla luce.

L'ultima news arriva direttamente dal set della miniserie tratta dal romanzo di Stephen King, della quale abbiamo parlato nella nostra recensione di The Stand. Secondo Kevin Armstrong, Miller avrebbe spaventato diverse persone durante le riprese della serie, causando numerose interruzioni per via dei suoi comportamenti pericolosi e offensivi.

Tramite Business Insider, Armstrong ha ricordato dell'abitudine di Miller di urlare e sputare durante le riprese. Ma non solo. L'attore una volta avrebbe urlato una battuta offensiva: "Era qualcosa con l'effetto di: un ebreo, un uomo di colore e un uomo gay entrano in un bar con il barista che dice: 'Ehi, cosa ci fai qui? Non appartieni a questo posto", ha raccontato Armstrong.

Le cose alla fine si sono intensificate al punto che il consulente legale e il manager di Miller sono stati chiamati perché più persone sul set si sentivano insicure. "E 'stato disgustoso e orribilmente poco professionale", ha detto Armstrong.

Il retroscena arriva dopo la cancellazione da parte della Warner Bros. del nuovo film di Batgirl, che ha portato alcune persone a chiedersi se il nuovo film della WB di Miller, The Flash, fosse destinato a ricevere lo stesso trattamento. Alcuni spettatori ritengono che questa sarebbe una mossa saggia, poiché Miller è stato accusato di molteplici casi di comportamento abusivo, ma secondo la produttrice di The Flash Barbara Muschietti, "Va tutto bene nella terra di Flash".

FONTE: cbr
Quanto è interessante?
5