The Stand: la serie tratta da Stephen King arriverà su CBS alla fine del 2020

The Stand: la serie tratta da Stephen King arriverà su CBS alla fine del 2020
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nel corso di un evento alla Television Critics Association, è stato confermato che la serie tratta da The Stand di Stephen King arriverà nella parte conclusiva di questo 2020 sulla piattaforma digitale CBS All Access.

Il romanzo di Stephen King è stato pubblicato per la prima volta nel 1978 e nel corso degli anni è diventato uno dei libri più letti e di successo delle opere dello scrittore del Maine. Se siete tra le numerose persone che conoscono già l'opera sarete entusiasti di sapere che The Stand avrà un finale diverso rispetto ai libri. Come noto, il romanzo è già stato adattato per il piccolo schermo in una miniserie in quattro parti andata in onda nel 1994.

Nel cast del nuovo adattamento televisivo a firma CBS troviamo finora confermati James Marsden, Amber Heard, Heather Graham, Odessa Young, Jovan Adepo, Owen Teague, Henry Zaga, Brad William Henke, Eion Bailey, Katherine McNamara, Hamish Linklater, Alexander Skarsgård, Greg Kinnear, e Whoopi Goldberg, con Josh Boone incaricato di scrivere la versione per il piccolo schermo e occupare la posizione di showrunner e produttore esecutivo.

La riprese sono iniziate lo scorso settembre e queste dovrebbero protrarsi almeno fino a marzo per poi proseguire con i lavori in sala montaggio e di post-produzione degli effetti visivi. Con questo calendario, il programma di mandare in onda i primi episodi nella parte conclusiva del 2020 (ovvero da settembre in poi) dovrebbe essere confermato.

The Stand è ambientata in un mondo post-apocalittico dove un virus ha spazzato via il 99% della popolazione. Il destino dell'umanità è affidato a un piccolo gruppo, guidato dall'ultra centenaria Mother Abagail (Whoopi Goldberg). Dovranno però fare i conti con Randall, una vera e propria figura demoniaca che compare anche in altre opere del re dell'orrore.

Riguardo alla serie, lo stesso King ha promesso: "Siamo liberi da tutte quelle catene che invece furono imposte alla miniserie originale. Non solo il budget è più grande, ma siamo liberi in termini di linguaggio, in termini di violenza. E lo saremo in tutti i modi che non ci furono concessi con l'originale. CBS All Access vuole davvero che funzioni, e ci stanno mettendo dietro molte risorse. Quindi sono fiducioso. Ma siamo ancora ai primi giorni. Il cast non è ancora completo. Mio figlio Owen ha scritto alcune delle sceneggiature e sono fantastiche. Per ora va benissimo così."

Quanto è interessante?
1