MWC 2017

The Umbrella Academy: Ellen Page parla delle lezioni di violino per prepararsi al ruolo

The Umbrella Academy: Ellen Page parla delle lezioni di violino per prepararsi al ruolo
di

Nel corso di una recente intervista promozionale per la nuova serie Netflix The Umbrella Academy, l'attrice Ellen Page ha parlato delle difficili lezioni di violino che ha dovuto prendere mentre si preparava all'interpretazione del suo personaggio, Vanya Hargreeves alias Violino Bianco.

Queste le parole dell'attrice:

"Ho fatto del mio meglio e ho avuto un'insegnante meravigliosa e paziente, è una bambina-prodigio di 16 anni di nome Imogen. E' stato davvero un privilegio poter ascoltare la sua arte, che è davvero, davvero difficile. L'obiettivo era semplicemente cercare di farmi apparire a mio agio durante le scene in cui avrei dovuto suonare lo strumento, per quanto umanamente possibile."

L'attrice, non estranea ai supereroi avendo recitato sia in Super di James Gunn che nella saga di X-Men (X-Men: Conflitto Finale e X-Men: Giorni di un Futuro Passato), ha anche paragonato Vaya ai suoi ruoli precedenti: "Per me, e lo dico da un punto di vista personale, questo è uno dei miei personaggi preferiti fra quelli che ho interpretato nella mia carriera. Il suo arco narrativa è molto interessante, perché quando ti chiudi in te stesso e ti allontani dal mondo, poi non sei più in grado di relazionarti ad esso. E' inutile dire che, a quel punto, cercare di sbocciare e realizzarsi sotto un qualsiasi aspetto, che sia personale o professionale, diventa quasi impossibile. Eppure l'arco narrativo di Vanya parla proprio di questo, di questo impossibile tentativo di realizzarsi."

The Umbrella Academy è attualmente disponibile per lo streaming sulla piattaforma on demand Netflix. La storia narra di una disfunzionale famiglia di supereroi conosciuti con i nomi di The Monocle, Spaceboy, The Kraken, The Rumor, The Séance, Number Five, The Horror e The White Violin, ragazzi che cercano di mettere da parte le loro divergenze per capire, insieme, il motivo della misteriosa morte del padre.

Nel cast, oltre alla Page, troviamo anche Tom Hopper, Emmy Raver-Lampman, David Castaneda, Robert Sheehan, Aidan Gallagher, Cameron Britton, Mary J. Blige, Colm Feore, Adam Godley e Ashley Madekwe. Il ruolo di showrunner è ricoperto da Steve Blackman (Fargo, Altered Carbon), che ha anche agito in qualità di produttore insieme a Mike Richardson e Keith Goldberg, dell'etichetta Dark Horse Entertainment.

Il fumetto originale è scritto da Gerard Way e disegnato da Gabriel Bà. Proprio Way, recentemente, ha confessato di sapere già come finirà la serie a fumetti, e di averne parlato con i produttori della serie tv in vista della seconda stagione, che dovrebbe arrivare su Netflix l'anno prossimo.

"Quello che ho fatto per Steve Blackman [lo sceneggiatore, ndr] e gli scrittori è stato creare un documento di diciotto pagine che contenesse tutto. Perfino informazioni sui numeri della serie a fumetti che ancora non sono uscite. In totale dovrebbero essere otto libri. Gli ho dato quindi le linee guida di quello che dovrà succedere, in modo da seminare alcune cose per il futuro, e spero davvero che questa prima stagione sia un successo, così potremo farne altre. Loro sono molto curiosi di quello che facciamo io e Gabriel, gli mandiamo sempre i nuovi fumetti e vogliono sapere tutto".

Voi vorreste vedere una seconda stagione della serie? Come al solito, diteci la vostra nei commenti.

Quanto è interessante?
3