The Walking Dead 10 e i drammatici riferimenti di Carol alla quarta stagione

The Walking Dead 10 e i drammatici riferimenti di Carol alla quarta stagione
di

Il titolo del nuovo episodio di The Walking Dead 10, "Look at the flowers", aveva spaventato i fan, visto che è un chiaro riferimento ad una frase drammatica pronunciata da Carol nel corso della quarta stagione.

In una sequenza che ha visto Carol aggirarsi per il bosco, in preda alle allucinazioni, abbiamo avuto modo di assistere al ritorno di Alpha: una proiezione mentale particolarmente fastidiosa con lo scopo di tormentare Carol sfruttando i suoi sensi di colpa.

Dopo aver interpretato la parte del violento marito, rievocando le parole dell'uomo apparso nel corso della prima stagione di TWD, Alpha assume un tono innocente e pronuncia delle frasi che si ricollegano a Lizzie.

"Mi dispiace che sei arrabbiata con me. Per favore, non essere arrabbiata, mi dispiace!", si lamenta Alpha. Nella puntata tutto ciò vuole rappresentare il senso di colpa che Carol prova per aver messo in pericolo il gruppo di Alexandria, finendo per far intrappolare tutti all'interno di una caverna piena di zombie. I fan più attenti però si sono accorti che la posizione assunta da Alpha e le parole pronunciate sono quelle di Lizzie, la bambina che nel corso della quarta stagione aveva incominciato ad avere una visione distorta e grottesca della realtà, dato che considerava i non morti come degli amici, tanto che finì con l'uccidere la sorella più piccola per far sì che si trasformasse in zombie. A quel punto Carol dovette prendere la difficile decisione di porre fine alla vita di Lizzie, che era diventata un pericolo per tutti. Nel farlo disse alla bambina di "guardare i fiori" per distogliere la sua attenzione, mentre le puntava la pistola alla testa.

Uno spettatore ha messo a paragone le due scene su Reddit, come potete vedere più in basso. Intanto possiamo prepararci alla prossima puntata, che purtroppo sarà l'ultima per il momento, con il nuovo video promo di The Walking Dead 10.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
2