The Walking Dead 11x09, le possibili conseguenze dell'ultimo clamoroso cliffhanger

The Walking Dead 11x09, le possibili conseguenze dell'ultimo clamoroso cliffhanger
di

Non abbiamo avuto neanche il tempo di prendere confidenza con la prima puntata, che già questa seconda parte dell'undicesima e ultima stagione di The Walking Dead ci ha sconvolto con due scelte di campo che non avremmo mai voluto vedere. Un personaggio dice addio, l'altro cambia barricata: cosa sta succedendo?

Molti episodi e diverse settimane di distribuzione, compresa una pausa estiva nel mezzo, ci dividono dal tanto atteso finale di The Walking Dead: nel bene e nel male, sia per quelli che hanno seguito la serie con costanza fino all’ultimo, sia per coloro i quali è decisamente durata troppo a lungo. Eppure, stando al calendario che vi abbiamo linkato, si dovrà comunque attendere molto. Ciononostante, l’ultimo episodio arrivato su Disney+ il 21 febbraio scorso ha stupito tutti, “bruciandosi” in partenza non solo uno storico personaggio, ma anche una buona parte di episodi di questo secondo atto in fase di messa in onda. E l’ha fatto con un importante flashforward che ci ha lasciato semplicemente scioccati. Ovviamente fate attenzione, perché seguono spoiler sull’episodio Nessuna alternativa (11x09).

La puntata attacca nel pieno del medias res, con il gruppo capitanato da Maggie (Lauren Cohan) e coadiuvato da Negan (Jeffrey Dean Morgan) che si prepara all’ultimo scontro con i Mietitori, potenzialmente l’ultimo gruppo di villain prima che i nostri eroi si rendano conto della doppia faccia del temibile Commonwealth. Maggie avrà la meglio sui suoi nemici, ma la vittoria avrà un costo: a morire sarà il povero Alden, consigliere storico di Hilltop; ma tutta l’attenzione verrà rubata dalla “morte su schermo” di Jeffrey Dean Morgan. Negan aveva infatti un patto con Maggie: l’avrebbe aiutata a sconfiggere i Mietitori e sarebbero stati pari per Glenn. Ma una volta visto Maggie giustiziare i suoi nemici senza alcuna pietà, Negan decide di abbandonare per sempre i gruppi e intraprendere la sua strada in solitaria.

Queste le sue parole: “Hai sempre avuto in mente di fare ciò che hai fatto. Maggie. Non ti biasimo, in realtà. Ma anche con me, promesse o no, prima o poi prenderai la stessa decisione. Quindi, non te ne darò l’occasione di farlo. Continuerò da solo”. Stando alle parole della showrunner Angela Kang: “Negan tornerà al 100%, ma quando riprenderemo la sua storia, sarà in un contesto diverso. E così, scopriremo qualcosa di nuovo su ciò che Negan ha fatto”. Non è chiaro se la Kang si riferisca a un ipotetico intervento salvifico nel finale di serie, in una sua possibile apparizione nelle prossime stagioni di The Walking Dead: World Beyond o nella trilogia cinematografica su Rick Grimes di TDW. Sta di fatto che, in realtà, il grande cliffhanger è un altro e ci porta a ben sei mesi dagli eventi dell’episodio.

Nel finale vediamo Maggie asserragliata dietro le mura di Hilltop con uno squadrone del Commonwealth pronta ad attaccarla. Ma a guidare i soldati, sotto uno dei caschi, c’è proprio Daryl. Credeteci o meno, l’eterno ribelle sembra essere passato dal lato di quello che si scoprirà essere il nemico (per ora è considerato come unica salvezza). Ovviamente, il flashforward prepara il compito dei prossimi episodi fino alla terza parte: mostrarci come si sia arrivati a una tale spaccatura nel gruppo. Ciò che queste due scelte ci potrebbero suggerire – Negan e Daryl – è che l’episodio sia dedicato a Maggie, alla sua psicologia e alla brutalità, degna dei suoi stessi nemici, di cui si sta macchiando. E di come questo spinga il gruppo a distaccarsene, oppure lei a isolarsi. L’altra possibilità è che Daryl stia facendo il doppiogioco, ma sappiamo bene che afficnhé i nostri eroi possano aprire gli occhi sul Commonwealth, dovranno prima prendervi parte.

Quanto è interessante?
1