The Walking Dead 8, Jesus potrebbe riprendere il look visto nei fumetti

di

Paul Monroe, meglio conosciuto con il soprannome di Jesus per via del suo aspetto fisico, potrebbe riprendere nell'ottava stagione di The Walking Dead il look visto nei fumetti ideati da Robert Kirkman.

A dare la notizia è stato Tom Payne, attore che ne veste i panni nel serial targato AMC: "Penso che a un certo punto dello show vederete quel look. Non appena prenderà un cavallo, una spada e un'armatura, Jesus cambierà anche il modo di tenere i capelli legati". Potete vedere un'immagine del suo look fumettistico nell'immagine in calce alla news.

Apparso per la prima volta nel numero #91 di The Walking Dead, Jesus è uno degli storici residenti della colonia Hiltop. Inizialmente diffidato da Rick, finisce per guadagnare il suo rispetto e diventare un suo valoroso alleato per via delle note abilità nel combattimento.

Jesus sarà uno dei grandi protagonisti degli ultimi episodi dell'ottava stagione di The Walking Dead, che torneranno a partire dal 25 febbraio, data ufficiale della midseason premiere. Payne ha confermato, inoltre, che la morte di uno dei personaggi storici della serie causerà dolore per coloro che sopravvivranno a questo evento, in particolar modo per Rick (Andrew Lincoln). La perdita del figlio, infatti, farà crollare l’ultimo collegamento della vita vissuta dall’ex vicesceriffo prima che scoppiasse l’apocalisse (tenendo conto anche del fatto che Judith non sia sua figlia da un punto di vista biologico).

Questa la sinossi ufficiale: Il grande conflitto ha devastato tutti coloro che sono stati coinvolti. Alexandria è stata distrutta ed il Regno diviso a metà, alcuni sono morti, altri controllati dai Salvatori. Al centro di tutto questo c'è Rick che, dopo essere stato distratto dal conflitto, è appena tornato a casa ed ha scoperto che Carl, eroicamente sfuggito all'attacco di Negan, è stato morso da uno zombie. Rick dovrà fare i conti con la dura realtà e con quella che un tempo era la sua unica speranza in questa cruda esistenza. Carl è sempre stato un faro di speranza, una lezione di umanità che tutti i sopravvissuti dovranno tenere a mente durante il proseguimento della guerra. Nel frattempo Negan continua ad affrontare le lotte interne al suo gruppo, tra lavoratori, traditori e la sete di potere degli altri all'interno del Santuario. Mentre la guerra si consuma, la linea di demarcazione tra il bene e il male si fa sempre più offuscata. Le persone lottano per ciò in cui credono e lavorano insieme per qualcosa di più grande: sentirsi al sicuro e avere un mondo in cui valga la pena vivere.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
3
The Walking Dead 8, Jesus potrebbe riprendere il look visto nei fumetti