The Walking Dead, ex star sparano a zero su AMC: "Traditori, marci, come me*da sporca"

The Walking Dead, ex star sparano a zero su AMC: 'Traditori, marci, come me*da sporca'
di

Ormai The Walking Dead è arrivata alla fine sotto la guida della showrunner Angela Kang, ma nel tragitto si è persa importanti pezzi per strada. Fra questi Frank Darabont, regista di The Shawshank Redemption, un nome che ricordiamo tutti nei titoli di testa. Ma agli inizi della serie, fu vittima di un "marcio tradimento", accusano due star.

Ormai siamo arrivati alla fine di questa serie più che decennale che ha cambiato per sempre il volto del piccolo schermo. Manca davvero poco all’arrivo del terzo e ultimo blocco di episodi di The Walking Dead, che a sua volta chiuderà l’undicesima e ultima stagione di tutta la serie madre. Ora ci si prepara agli spinoff, ben tre appositamente studiati per altrettante “coppie” storiche dello show: Maggie e Negan ci presenteranno una New York inquietantissima in Isle of the Dead; Rick e Michonne verranno affiancati da altri attori veterani nel loro spinoff che sostituisce la trilogia cinematografica di TWD; infine è stata annunciata l’ambientazione europea dello spinoff The Walking Dead su Daryl, ora senza più Carol.

Ma mentre i vertici AMC si sfregano le mani al pensiero di questa ulteriore espansione del loro universo narrativo, c’è chi ha ancora dei sospesi e dell’astio accumulato nei confronti dell’emittente. In particolare Sarah Wayne Callies, interprete di Lori, ha ricordato le sue reazioni al licenziamento di Frank Darabont all’indomani della sua presentazione della seconda stagione al San Diego Comic-Con: "Steven Yeun mi ha chiamato la sera prima. Eravamo appena tornati dal Comic-Con e mi ha detto: 'Ho sentito che Frank Darabont verrà licenziato'. Ero tipo: ‘Assolutamente no. Ha appena consegnato ad AMC il più grande successo che abbiano mai avuto'. Ci sono così tante cose di cui non ero a conoscenza, ma per me è sembrato un omicidio".

All’epoca, un portavoce motivò così a Deadline: "Lo abbiamo congedato perché è diventato presto chiaro che il suo talento cinematografico non si traduceva nella conduzione di uno spettacolo televisivo – uno dei lavori più difficili nell'intrattenimento – e perché era ripetutamente offensivo e minaccioso nei confronti di coloro che lavoravano intorno a lui e sotto la sua direzione. Ha reso il set e la script room degli ambienti di lavoro minacciosi e tossici”. La Callies ha negato con forza questa versione: "La sua scrittura non si batte. Ci sono alcune persone davvero brave che hanno scritto in quello show da allora,e ho molto amore e rispetto per loro, ma nessuno scrive come Frank Darabont. È un livello completamente diverso".

Poi, anche sulle accuse di AMC: "Uno che dice che non Darabont non era pronto per essere uno showrunner, è impreparato. Potrebbero esserci stati motivi legittimi per licenziarlo – se ci fossero, non li ho mai sentiti – ma quella era una stron**ta. E mi ha fatto arrabbiare. Ho incontrato il creatore Robert Kirkman e gli ho detto: 'Se pensi che non conosciamo la differenza tra una sceneggiatura scritta da Frank Darabont e chiunque altro, sei fuori di testa’. L'ho guardato negli occhi e ho pensato: 'Verrò cancellata dallo show'”. Concorde anche Jon Bernthal, lanciato proprio da Darabont: "Ero tipo, 'Voi siete tutti marci. È una ca**ata'. Non se lo meritava. La cultura di quello spettacolo era lui. E sbarazzarsi di lui è stata come me**a sporca". Un caso che il personaggio di Bernthal sia stato ucciso alla fine di quella stagione e quello di Lori all’inizio della successiva, che avvenga nei fumetti o meno? Voi che ne pensate?

FONTE: Real Ones
Quanto è interessante?
3