The Walking Dead: le impressioni di Ross Marquand sulla decima stagione

The Walking Dead: le impressioni di Ross Marquand sulla decima stagione
di

Ross Marquand, che sarà a Chicago il 19 aprile per la Heroes & Villains FanFest, ha nuovamente parlato della decima stagione di The Walking Dead, in attesa dell’inizio della produzione della serie zombie di AMC.

"Torneremo a girare tra due settimane" ha dichiarato Ross Marquand. "È incredibile, sono entrato nel cast sin dalla quinta stagione e ancora non riesco a credere di farne parte. Pensare che è durato dieci anni è la dimostrazione di quanto la serie sia valida e amata dal pubblico, penso."

Guardando indietro alla serie, Marquand aveva inizialmente presentato una versione diversa e più spensierata del suo personaggio di Aaron - ma poi è arrivato Negan. "Penso che Scott Gimple, che era l'allora showrunner, sia più un autore da commedia", ha spiegato Marquand. "Quando sono stato scelto per la prima volta, voleva un Aaron un po' più leggero, ma ovviamente, subito dopo le cose sono andate male, quindi non abbiamo mai visto il lato comico di Aaron. Spero ci sia nella stagione 10 o 11, magari qualche episodio da musical o qualcosa del genere!"

L'attore si sta divertendo molto con la serie AMC, anche se suda freddo ogni volta che si ritrova tra le mani un copione, poiché il mantra sul set è che nessun personaggio è al sicuro. "È terrificante: ogni volta che leggi una sceneggiatura, inizi a massaggiarti le tempie e a ripeterti: ti prego, fa’ che non tocchi a me!"

Nella decima stagione di The Walking Dead è confermata la presenza di Cailey Fleming. Recentemente, inoltre, è stato annunciato uno spin-off della serie, che avrà per protagoniste due adolescenti.

Quanto è interessante?
3