The Walking Dead: rivelata la lunghezza del salto temporale della nona stagione

The Walking Dead: rivelata la lunghezza del salto temporale della nona stagione
di

Una delle grandi incognite relative alla nona stagione di The Walking Dead era rappresentata dall'arco temporale in cui sarebbe stata ambientata. Ebbene, a chiarire le speculazioni dei fan ci ha pensato Tom Payne, meglio noto per il ruolo di Jesus all'interno dello show.

In occasione della scorsa puntata di Talking Dead, l'attore ha così dichiarato: "La nona stagione sarà ambientata un anno e mezzo dopo gli eventi dell'ottava. Tutti devono tornare alle proprie origini. Gli agricoltori sono davvero utili, e Hilltop è stato tutto il loro affare. Stavano coltivando materiale e curando gli animali della fattoria, facendo in moco che la propria comunità fosse migliore delle altre."

Anche i fumetti di Robert Kirkman hanno mostrato su carta un simile salto temporale, poiché The Walking Dead #127 ha avuto inizio due anno dopo la conclusione di All Out War, storyline che ha ispirato ciò che è accaduto nella serie TV con la guerra all'ultimo sangue tra Rick Grimes e Negan.

Sappiamo già che la nona stagione sarà l'ultima per Andrew Lincoln, il quale ha deciso di abbandonare lo show per dedicarsi totalmente alla sua famiglia che si trova in Inghilterra. Sono stati in molti a commentare la sua decisione, Norman Reedus in primis, che si è detto totalmente favorevole, nonostante la sua mancanza sul set sarà parecchio sentita.

Tra la potenziale guerra civile che vedrebbe coinvolti Rick e Daryl e l'arrivo dei Sussuratori, di carne al fuoco nella nona stagione di The Walking Dead ce ne è abbastanza. La speranza è che la nuova showrunner Angela Kang possa ridare nuovo lustro ad una serie che da tempo ha perso il fascino che la contraddistingueva. Il debutto del nuovo arco narrativo è fissato per il 9 ottobre su AMC.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
3

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!