The Walking Dead, Robert Kirkman perde la battaglia legale sui profitti contro l'AMC

The Walking Dead, Robert Kirkman perde la battaglia legale sui profitti contro l'AMC
di

Mercoledì scorso, un giudice californiano si è pronunciato a favore dell'AMC su tutte e sette le questioni sollevate da Kirkman e dai suoi avvocati, tra cui la voce del contratto relativa alle tasse di licenza e la clausola relativa alle entrate lorde dovute al fumettista. La vicenda sarà sicuramente un duro colpo per quest'ultimo.

Kirkman, che è il creatore del fumetto su cui si basa la serie, insieme ai produttori di The Walking Dead, Glen Mazzara, David Alpert, Charlie Eglee e Gale Anne Hurd, aveva fatto causa nel 2017 all'emittente televisiva sostenendo di non aver ricevuto gli utili pattuiti ricavati dalla serie che in autunno raggiungerà la sua undicesima stagione.

"La decisione di oggi è una vittoria totale per AMC", ha dichiarato l'avvocato di AMC, Orin Snyder. "Il giudice ha riscontrato il favore di AMC su tutte e sette le questioni presentate durante il processo e ha confermato che l'AMC ha onorato i suoi contratti e pagato a Kirkman e tutti gli altri querelanti ciò che doveva. Come ha scoperto la corte, questi querelanti avevano gli avvocati e gli agenti più sofisticati di Hollywood e non hanno ottenuto comunque nulla. Stiamo ora rivolgendo la nostra attenzione al processo a New York - che coinvolge questioni molto simili da parte di CAA e Frank Darabont - con la consapevolezza che il primo tribunale che ha tenuto un processo su questi temi si è pronunciato completamente a favore dell'AMC ".

Questa sentenza quali effetti avrà sulla serie? Per ora sappiamo che The Walking Dead 11 dovrebbe subire vari salti temporali per avvicinarsi appunto alla trama dei fumetti. Pare che però alcune star dello show AMC, potrebbero voltare pagina e abbandonarlo. Sembra che Jeffrey Dean Morgan stia per dire addio a The Walking Dead per i molti impegni lavorativi. Staremo a vedere.

FONTE: The Wrap
Quanto è interessante?
3