The Walking Dead: la showrunner spiega il finale dell'episodio 11: "Come in un neo-noir"

The Walking Dead: la showrunner spiega il finale dell'episodio 11: 'Come in un neo-noir'
di

L'episodio 11 di The Walking Dead ha messo in pausa per un momento l'elemento orrorifico che ha contraddistinto questa serie per addentrarsi su territori molto più simili al thriller investigativo e al neo-noir per scoprire cosa si cela realmente sotto la superficie del Commonwealth. Interrogata in merito, la showrunner ha spiegato il finale.

Nel corso del programma The Walking Dead: Episode Insider, la showrunner Angela Kang ha spiegato: "Ci siamo davvero abbandonati all'idea che questo episodio dovesse sembrare un neo-noir, dove ci sono delle cose nascoste e altre che emergono all'improvviso, e di quanto sia frustrante scoprire la verità. Il vibe del Commonwealth e che lì c'è la superficie della storia e poi c'è quello che sta sotto".

Parlando quindi della progressione di Eugene, Kang ha continuato: "Il suo stato mentale è molto brutto, perché non sta capendo quello che succede. Eugene come personaggio è molto logico e penso che abbia dovuto lavorare sulle sue espressioni emotive. Ma la sua mente lavora di continuo e l'unica spiegazione logica che gli viene in mente è che dietro ci sia una sorta di cospirazione e ha ragione. Questa è la follia dietro tutto questo, che abbia effettivamente ragione. C'è una cospirazione. Ma non è quella che pensava lui".

Spostandosi sul personaggio di Lance, ha aggiunto: "Penso che abbiamo imparato che in Lance esiste una dualità incredibile. Penso che entrambi i suoi lati siano sinceri, penso che lui creda davvero di fare qualcosa di buono. E' solo che vuole gli venga riconosciuto questo merito".

Mentre abbiamo visto le conseguenze del cliffhanger di The Walking Dead, scopriamo anche se Daryl morirà nel finale di stagione di The Walking Dead 11. Siamo praticamente arrivati al giro di boa di questa emozionante stagione.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
1