The Walking Dead: Tom Payne deluso, voleva esserci nella storyline dei Sussurratori

The Walking Dead: Tom Payne deluso, voleva esserci nella storyline dei Sussurratori
di

La serie televisiva di The Walking Dead non segue sempre il fumetto a cui si ispira, e nel corso delle stagioni gli autori hanno deciso di mettere da parte personaggi importanti come Jesus per esplorare strade diverse e creare momenti drammatici.

Dopo essersi espresso sulla delusione dei fan di TWD in merito alla morte di Jesus e al poco spazio riservatogli in generale, Tom Payne ha avuto modo di dire la sua anche sul proseguimento della storia. L'attore ha abbandonato la serie a metà della nona stagione, poco prima dell' arrivo dei temibili Sussurratori, e ciò non sembra essergli andato proprio a genio, come rivelato durante un episodio di Talking dead:

"Devo dirvelo, non l'ho guardata attentamente, ma ho seguito quello che è successo nella serie con Alpha e tutto il resto, e credo che abbiano trattato quella storyline in maniera molto più concisa. Credo stiano facendo un buon lavoro, e sono abbastanza triste perché non sono stato coinvolto neanche un po', ma era arrivato il mio momento per andarmene".

Beh, in minima parte ha potuto partecipare... venendo ucciso proprio da un membro dei Sussurratori. È infatti per "merito" suo se i protagonisti incominciano ad accorgersi dell'incredibile minaccia rappresentata dal gruppo di spietati personaggi travestiti da zombie. Il malcontento di Payne proviene ovviamente dal fatto che nei fumetti Jesus sopravvive e arriva incolume al numero finale: gli autori però sono spietati, e quando decidono che è arrivata la tua ora c'è poco da fare. Sorte condivisa anche da Chandler Riggs e dal suo Carl Grimes, tra l'altro.

L'attore ha inoltre dichiarato che anche un importante approfondimento di Jesus venne tagliato.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
1