Netflix

The Witcher 2, Joey Batey ricorda una scena brutale: "È stata davvero difficile"

The Witcher 2, Joey Batey ricorda una scena brutale: 'È stata davvero difficile'
di

A pochi giorni dal suo arrivo su Netflix si parla già di record di visualizzazioni per The Witcher 2, e non è difficile crederci visto quanto era attesa la nuova stagione. Uno dei protagonisti, Joey Batey, ha però parlato di una scena per lui particolarmente difficile da interpretare. Avvisiamo che inevitabilmente seguiranno spoiler.

In The Witcher 2 Joey Batey interpreta Jaskier, che in una scena viene catturato da Rience e torturato per ottenere informazioni su Geralt e Ciri.

Intervistato in esclusiva da Digital Spy, l'attore ha ricordato: "È stato davvero, davvero difficile. Molte delle scene che si vedono in interni sono state in realtà girate all'aperto. E quel giorno faceva un freddo gelido, nel pieno dell'inverno. Quindi è stato faticoso, ma ce l'abbiamo fatta. Per fortuna Chris Fulton, che interpreta Rience, è un attore molto sensibile. È davvero bravo e riusciva a capire esattamente i miei livelli di energia."

Grazie allo speciale aftershow possiamo vedere anche alcune scene tagliate in The Witcher 2. Tornando alla sequenza della tortura, invece, Joey Batey ha aggiunto: "Sono stato letteralmente legato a quella sedia per dodici ore, è stato davvero estenuante. Quella notte sono andato a dormire con un sacco di cose che mi fluttuavano per la testa. Quando sei in quelle condizioni ti vengono in mente i pensieri più foschi. Ma per fortuna, sei circondato da persone che ti conoscono. Possono facilmente capire: Joey ha bisogno di una banana, in questo momento, perché ha avuto un calo di zuccheri. Quella è stata una giornata davvero difficile..."

Quanto è interessante?
3