The Witcher 2, tutti i numerosissimi mostri che appaiono nella seconda stagione

The Witcher 2, tutti i numerosissimi mostri che appaiono nella seconda stagione
di

È stata distribuita su Netflix da un giorno solamente la nuova stagione di The Witcher, ma a giudicare dal numero di mostri e dalla qualità grafica con cui sono stati resi, possiamo dire che la produzione stavolta si è davvero superata nel lasciarsi ispirare da romanzi e videogiochi. Cosa che lascerà molti insonni, nei prossimi giorni.

Sapevamo che la trama di The Witcher 2 sarebbe stata molto più complessa e immersiva rispetto alla prima, capace di far breccia finalmente nel vastissimo universo partorito nei romanzi di Andrzej Sapkowski e poi ripreso dalla lunga serie di videogiochi. Ma anche in fatto di presenze mostruose gli sceneggiatori si sono davvero superati, rendendo ancor più indispensabile l’addestramento di Cirilla in The Witcher. Sapevamo già dei primi mostri in The Witcher 2, ma ora possiamo fornirvi la lista completa di stagione: attenzione, seguono spoiler!

Nivellen: dopo esser stato maledetto dal culto del Ragno Testa di Leone, ha un aspetto più animalesco che umano. Qui è un vecchio amico di Geralt, ma in questo differisce rispetto a quanto raccontato nei romanzi.

Bruxa: la incontriamo sotto forma di Vereena di cui Nivellen è innamorato. Ma il suo modo inquietante di gattonare e camminare ci fanno capire fin da subito che non è umana. È in realtà una Bruxa, creatura simile a un vampiro che può trasformarsi in un pipistrello gigante e ha un urlo sonico.

Leshen: creatura dei boschi, nella sua forma naturale ha le dimensioni di un gatto selvatico e appare come un incrocio tra un felino e un orso, con possenti zanne e artigli affilati. La sua arma migliore è l'abilità di cambiare forma per cui può assumere le sembianze di un innocuo umanoide o del ramo di un albero.

Myriapod: con otto zampe tutte dotate di artigli affilati alle estremità, ha corna sulla testa e denti enormi. Nonostante la lunghezza della creatura, il Myriapod è incredibilmente agile e veloce, tanto da riuscire a mettere al muro Ciri prima dell’intervento di Geralt.

Zeugl: creatura nelle fogne che incontriamo mentre Yennefer e Cahir si fanno strada nel sottosuolo. Vediamo solo i tentacoli della creatura che emergono dall'acqua, ma nei giochi abbiamo visto da vicino il corpo. Ed è quasi un bene che qui sia stato censurato... Queste creature hanno una bocca enorme e file di denti, con cui cercano di divorare il loro cibo intero sott'acqua.

Chernobog: uno dei mostri più grandi incontrati durante la seconda stagione. È una sorta di miscela tra un umano e un drago. Ha grandi ali e artigli affilati e può respingere i suoi nemici con il vento creato dalle sue stesse ali.

Basilisco: l’ultimo mostro che si incontra nel clamoroso finale di The Witcher 2, in realtà, è moltiplicato per tre. I basilischi hanno becchi simili a uccelli e talloni uncinati, si muovono velocemente e possono usare i loro becchi per bloccare e perforare quasi tutti i materiali, specialmente la carne. Il fatto che non uno, ma ben tre si presentino attraverso il portale, renderà l’ottavo un episodio da non perdere.

Avevate riconosciuto tutte le creature? Ditecelo nei commenti!

Quanto è interessante?
3