The Witcher: 5 racconti su Geralt che dovete leggere prima della Stagione 2

The Witcher: 5 racconti su Geralt che dovete leggere prima della Stagione 2
di

I fan di The Witcher non vedono l'ora di poter assistere al secondo ciclo di episodi dedicato alla saga di Geralt di Rivia, anche se dovranno aspettare ancora diversi mesi per vedere l'uscita di The Witcher 2 su Netflix. Sulle nostre pagine abbiamo già parlato dei racconti mancanti nella prima stagione di The Witcher.

Oggi invece vogliamo parlarvi di alcuni racconti che vi consigliamo, se avete amato le avventure della prima stagione della serie TV sullo strigo Geralt.

Il racconto Il male minore è stata la base per il primo storico episodio della serie con Henry Cavill, intitolato L'inizio della fine. Geralt arriva a Blaviken, dopo aver affrontato e sconfitto una temibile kikimora, e fa visita alla torre dello stregone Stregobor, che gli propone un contratto: uccidere la principessa Renfri (nella serie interpretata da Emma Appleton), che da diversi anni lo perseguita, come vendetta per le repressioni fatte dalla corporazione dei maghi nei confronti di sessanta fanciulle colpite dalla Maledizione del Sole Nero. Geralt sarà quindi costretto a prendere un'importante decisione. Senza dubbio, uno dei più alti esempi della scrittura di Andrzej Sapkowski.

Lo strigo è il racconto che ha ispirato il terzo episodio della prima stagione, Luna Traditrice, e vede Geralt alle prese con un arduo compito: affrontare una strige, una temibile creatura assetata di sangue, che ha messo in difficoltà i cittadini di Wyzima. Lo scontro (uno dei più belli della serie TV) mette a dura prova Geralt, e racchiude alcune delle pagine più intense dei racconti della saga.

L'ultimo desiderio ha ispirato il quinto episodio della prima stagione, Desideri incontenibili. Troviamo Geralt e Ranuncolo (interpretato nello show da Joey Batey) alle prese con una battuta di pesca. Ranuncolo decide di aprire un'anfora pescata dai due e uno spirito si avventa al suo collo, strangolandolo. Per guarirlo dalle ferite, Geralt dovrà portare il suo compagno di viaggio nella città di Rinde, dove troveremo per la prima volta la strega Yennefer di Vengerberg (Anya Chalotra nella serie). Uno dei racconti più divertenti.

I primi tre racconti che abbiamo presentato vengono dal libro Il guardiano degli innocenti; il quarto che vogliamo citare, invece, fa parte del libro La spada del destino, ed è il racconto omonimo, che ha in parte ispirato il quarto episodio della prima stagione, Banchetti, bastardi e sepolture. Nel racconto, assistiamo al primo incontro tra Geralt e Ciri (Freya Allan nello show). I due sono legati dal destino, a causa della legge della sorpresa alla quale Geralt si era appellato anni prima del loro incontro, ma Geralt, scettico, non è ancora a conoscenza dell'importanza di tale destino.

Chiudiamo con il racconto che è d'ispirazione all'ottavo e ultimo episodio della prima stagione: il racconto si chiama Qualcosa di più e il titolo dell'episodio è Molto di più. È passato un anno dalla terribile battaglia di Colle Sodden, e Geralt (dopo una dura battaglia contro dei mostri per salvare il mercante Yurga) decide di rendere omaggio ai caduti sul colle, tra i quali sembra esserci anche la sua amata Yennefer (anche se non è così, in quanto Geralt ha avuto una visione). Giunti a casa di Yurga, la moglie accoglie i due annunciando di aver recuperato una bambina orfana, che Geral scopre, con grande sorpresa, trattarsi di Ciri.

La seconda stagione della serie (a meno di eventuali adattamenti di alcuni racconti per allinearli alla trama che abbiamo visto nel primo ciclo di episodi) inizierà, dunque, con il primo romanzo della saga di Geralt, Il sangue degli elfi.

Avevate letto questi racconti di The Witcher? Quali sono i vostri preferiti? Fatecelo sapere nello spazio commenti!

Quanto è interessante?
7