The Witcher: i racconti mancanti nella prima stagione della serie Netflix

The Witcher: i racconti mancanti nella prima stagione della serie Netflix
di

I fan non vedono l'ora di assistere di nuovo alle storie di Geralt di Rivia, ma dovranno aspettare: la seconda stagione di The Witcher uscirà nella seconda metà del 2021, con le riprese di The Witcher 2 che andranno avanti per molti mesi. La prima stagione ha adattato racconti delle raccolte Il guardiano degli innocenti e La spada del destino.

Nella prima stagione, sono stati trattati i seguenti racconti: Il male minore, Il confine del mondo, Lo strigo, Una Questione di prezzo e L'ultimo desiderio tratti da Il guardiano degli innocenti; La spada del destino, Il limite del possibile, e Qualcosa di più da La spada del destino.

Un bel numero di scritti tratti dalle prime due raccolte di libri scritti da Andrzej Sapkowski non sono stati (ancora) usati: vediamoli insieme.

Il primo racconto de Il guardiano degli innocenti, La voce della ragione, si apre con Geralt curarsi dalle ferite subite in uno scontro con una strige (che sarà poi raccontato ne Lo strigo) e intrattenersi in alcune missioni presso il Tempio di Melitele, in Ellander. Vengono per la prima volta introdotti i personaggi di Ranuncolo e Yennefer (quest'ultima viene solo nominata).

La storia di Un briciolo di verità introduce la storia di Nivellen, maledetto da una bruxa per amore, e i tentativi di Geralt per spezzare l'incantesimo che lo lega a una forma bestiale. Questo racconto sappiamo già che sarà presente nella seconda stagione, con Kristofer Hivju che vestirà i panni di Nivellen in The Witcher 2.

Il secondo racconto de La spada del destino, Una scheggia di ghiaccio, narra del duello tra Geralt e Istredd, innamorato di Yennefer e apparentemente ricambiato. La scelta di Geralt sarà quella di non confrontarsi con lo stregone, dopo aver ricevuto un messaggio dalla maga.

Il fuoco eterno ci mostra un Geralt a Novigard, apparentemente non per cacciare mostri, ma per fare acquisti; la sua giornata cambierà radicalmente nel doversi confrontare contro un mimik, conosciuto anche come doppler, una creatura che assume le sembianze di chiunque ha incontrato.

L'ultimo racconto non trattato dalla prima stagione di The Witcher è Un piccolo sacrificio, nel quale Geralt e Ranuncolo devono affrontare dei pericolosi uomini pesce per aiutare alcuni cercatori di perle, mentre tentano di compiere una mediazione tra la sirena Sh'eenaz e il signore di Bremervoord, il principe Agloval.

Speriamo di poter ritrovare la maggior parte dei racconti qui descritti nella seconda stagione di The Witcher.

Quanto è interessante?
6