The Witcher: la serie Netflix non avrà un villain principale

The Witcher: la serie Netflix non avrà un villain principale
di

Geralt di Rivia incontra molti nemici in The Witcher, sia nei libri che nei videogiochi, alcuni soprannaturali e altri invece semplicemente umani con cattive intenzioni. Lo show mostrerà tutti i personaggi con cui i fan hanno familiarità e nonostante con alcuni di loro sia noto il disaccordo di Geralt, The Witcher non avrà un villain principale.

La showrunner di The Witcher, Lauren S. Hissrich, ha parlato dello show e della mancanza di un cattivo principale durante un'intervista con Entertainment Weekly; è già stato detto più volte che la serie si ispira ai libri rispetto al videogioco e Hissrich ha spiegato che la serie Netflix esplorerà tutte le sfumature che sono raccontate nei libri.
"Non è un segreto. Non c'è realmente un cattivo. Una delle cose che più ci piace esplorare sono tutte le sfumature grigie presenti nei libri".

Il modo in cui gli spettatori si sentiranno durante la serie nei confronti dei diversi personaggi può cambiare in modo tale che i personaggi che inizialmente uno spettatore pensa che possano piacergli saranno sostituiti da altri.
"I personaggi per cui fai il tifo all'inizio potrebbero non essere i personaggi per cui farai il tifo alla fine" ha spiegato Hissrich "E i personaggi che odi e sembrano assolutamente malvagi sono motivati da qualcosa che risulterà davvero riconoscibile, umano ed emotivo. Cerchi costantemente di metterti nei panni dei personaggi e pensi a cosa faresti in quella situazione".
Per quanto riguarda il paragone con Game of Thrones, Hissrich ha risposto che The Witcher è 'uno show molto adulto', affermando che qualsiasi contenuto grafico al suo interno servirà ad uno scopo.
I fan sono molto attenti e hanno notato un piccolo dettaglio nelle ultime foto della serie. Si è aggiunta nel frattempo nel cast anche Frida Gustavsson.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
5