The Witcher, la Stagione 2 avrà differenze coi libri: scopriamole

The Witcher, la Stagione 2 avrà differenze coi libri: scopriamole
di

In attesa dei primi dettagli sulla trama della seconda stagione di The Witcher, le cui riprese dovrebbero riprendere prossimamente, la showrunner Lauren Hissrich ha anticipato un'importante differenza tra i nuovi episodi e i romanzi originali di Andrzej Sapkowski.

"Nei libri, c'è un salto temporale dopo che Geralt incontra Ciri a Sodden. Scrivendo la seconda stagione, però, abbiamo pensato che i primi mesi in cui i due iniziano a conoscersi potevano essere mostrati" ha spiegato la Hissrich durante una recente intervista con TV Guide, anticipando dunque un inizio di stagione dedicato al loro incontro. "Fa parte del divertimento vedere questi personaggi mentre capiscono che il loro destino è legato, accettando che è arrivato il momento di continuare ad attraversare il Continente. Ci siamo chiesti, come è andata? Come si comportano due sconosciuti che si incontrano e sentono che stavano viaggiando verso l'altro per l'intera stagione? Quando si sono incontrati non si conoscevano per niente."

Per quanto riguarda l'impatto di Ciri sulla vita dello strigo, la showrunner ha aggiunto: "Geralt ovviamente non ha alcuna esperienza come genitore, con i bambini, o con una relazione costante della sua vita. È una sorta di vagabondo, un viaggiatore. Non stabilisce di proposito relazioni di lungo periodo e ore ne ha una che durerà per molto tempo."

Le riprese di The Witcher, lo ricordiamo, dopo diversi mesi di stop potranno finalmente ripartire dal prossimo 17 agosto. Nel frattempo, qui potete trovare tutto quello che sappiamo su The Witcher 2.

FONTE: TV Guide
Quanto è interessante?
4