Tom Welling e Michael Rosenbaum di Smallville commentano la vicenda di Allison Mack

Tom Welling e Michael Rosenbaum di Smallville commentano la vicenda di Allison Mack
di

I protagonisti della serie tv dei primi anni Duemila, Smallville, commentano l'arresto di Allison Mack, in seguito al suo coinvolgimento in operazioni di racket relative a NXIVM, un'organizzazione di culto fondata sul traffico sessuale.

Dopo la notizia della condanna di Keith Raniere due dei colleghi dello show, Tom Welling e Michael Rosenbaum, che interpretavano rispettivamente Clark Kent e il suo amico Lex Luthor, hanno parlato del loro rapporto con Allison.

Inizialmente durante l'episodio di un podcast, gli attori avevano affermato entrambi di essere rimasti shockati dallo scoprire in che tipo di organizzazione la loro ex collega fosse coinvolta, dato che a loro era sempre sembrata una brava persona.

Rosenbaum in particolare aveva raccontato che non aveva più avuto notizie di Allison, ma una volta venuto a sapere delle accuse nei suoi confronti ha pensato subito che si stessero sbagliando, che fosse impossibile che avesse commesso quei reati.

In realtà con il proseguire delle indagini l'attore che interpretava Superman ha dichiarato anche che era a conoscenza del fatto che la collega facesse parte di un gruppo perché una volta gliene aveva parlato, proponendogli anche di parteciparvi, anche se lui aveva rifiutato. Questo particolare però non l'aveva portato a nutrire alcuno sospetto a riguardo.

A proposito dell'arresto di Raniere, Allison Mack avrebbe dovuto testimoniare, ma si è tirata indietro. Ciò non ha impedito la condanna dell'uomo.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
1