True Detective 3: Jeremy Saulnier ha lasciato per contrasti con Nic Pizzolatto

di

Pochi giorni fa vi riportavamo del cambio di regia in corsa per la terza stagione di True Detective, che perdeva Jeremy Saulnier a causa di conflitti di impegni nel suo calendario, dopo aver completato due episodi.

Jeremy Saulnier, infatti, era uscito dallo show dopo averne completato i primi due episodi, mentre il veterano del piccolo schermo Daniel Sackheim era stato annunciato come suo sostituto. Sackheim si dividerà i compiti di regia con il creatore della serie, Nic Pizzolatto, che esordirà quindi dietro la macchina da presa.

Tuttavia, il comunicato ufficiale della HBO (che potete rileggere di seguito) chiariva che Saulnier si era allontanato dalla serie per alcuni conflitti nel suo calendario, ma la verità sarebbe in realtà diversa.

Ecco cosa diceva il comunicato della HBO: “Il regista e produttore esecutivo Jeremy Saulnier ha completato i primi due episodi di True Detective Stagione 3, e lascerà la produzione a causa di un conflitto nei suoi impegni già programmati. Daniel Sackheim si è unito come regista e produttore esecutivo della serie insieme al creatore della serie e regista Nic Pizzolatto”.

Variety, infatti, chiarisce meglio le dinamiche della vicenda, scrivendo: “Alcune fonti ci dicono che le riprese in Arkansas sono state piuttosto dure e che Nic Pizzolatto e Jeremy Saulnier avevano punti di vista divergenti sugli episodi". Insomma, la causa principale dell’allontanamento di Saulnier sarebbe da ricercare nei contrasti con il creatore (e regista) della serie.

Il sostituto prescelto, Daniel Sackheim, ha un curriculum importante, avendo diretto episodi per The Leftlovers, Ozark, The Americans e per l’imminente Jack Ryan.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
3