Tulsa King, Sylvester Stallone è pronto a dominare l'Oklahoma nell'attesa serie Paramount+

Tulsa King, Sylvester Stallone è pronto a dominare l'Oklahoma nell'attesa serie Paramount+
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nel recente teaser di Tulsa King abbiamo visto le prime immagini di Sylvester Stallone nel suo primo ruolo da protagonista in una serie TV: l'attore interpreterà il gangster Dwight "The General" Manfredi al centro della serie Paramount Tulsa King.

Uno show che promette di brillare già a partire dal dietro le quinte: concepita da Taylor Sheridan, che continua la sua collaborazione con Paramount sulla scia del successo del franchise di Yellowstone, la serie avrà come showrunner uno dei maestri del genere gangster Terence Winter, già produttore esecutivo di Boardwalk Empire e I Soprano.

Il progetto era partito a fine 2021 con il nome Kansas City, salvo poi essere cambiato in corsa parallelamente alla scelta di spostare l'ambientazione dalla città del Missouri a quella di Tulsa in Oklahoma.

Stallone interpreterà Dwight Manfredi, anche noto come "Il generale", un ex boss della mafia italoamericana di New York che dopo 25 anni di carcere si trova costretto a vivere nella città del Midwest che dà il titolo allo show.

"Dwight Manfredi ha un lato oscuro, ma è anche arguto e tattico" spiega Sylvester Stallone parlando del suo personaggio. "Era giunto all'apice, fino a che si è preso le colpe di qualcun altro. Durante i 25 anni di prigione attraversa una rinascita e trova il suo lato filosofico: Dwight ha dei rimpianti e dei rimorsi, ma quella è l'unica vita che conosce. Al suo rilascio ritorna a quella vita aspettandosi una ricompensa, ma viene esiliato a Tulsa quasi per punizione".

Manfredi si sente tradito dalla famiglia per cui ha a lungo lavorato, gli Invernizzi, guidata dal vecchio e malato Pete (A.C. Peterson) e dal figlio Chickie (Domenick Lombardozzi), che ne è leader di fatto. La sua devozione nei loro confronti lo ha portato addirittura a separarsi totalmente dalla figlia ormai ventenne.

Dwight cercherà dunque di rifarsi una vita a Tulsa, reclutando improbabili personaggi che lo aiuteranno a costruire un nuovo impero criminale in un luogo per lui totalmente nuovo: tra questi, recluterà come suo autista personale il giovane tassista incontrato all'aeroporto, Tyson (Jay Will), e il proprietario di un dispensario di CBD interpretato da Martin Starr.

Mentre stabilisce i suoi affari nel Midwest, il protagonista interpretato da Stallone si reca spesso a New York dove si scontra con Chickie: "Ci saranno azione, dramma, tensione, intensità e la commedia che nasce dalle assurdità" dichiara Terence Winter, anticipando una scena in cui il gruppo visita una coltivazione di erba e i ragazzi vagano mentre Dwight si perde in discorsi filosofici.

Come in ogni show scritto da Sheridan, non mancheranno i personaggi chiaramente di stampo western, come la ricca e formidabile proprietaria di una fattoria di cavalli, Margaret, interpretata da Dana Delany, o il proprietario del bar frequentato da cowboy, Mitch (Garrett Hedlund), dallo spirito molto affine a quello del protagonista.

"Per quanto carino e divertente possa essere Dwight - e buona parte di questo è dovuta a Sylvester - alla fine è un gangster" prosegue lo showrunner. "Ci sono alcuni personaggi che vorrebbero vederlo fallire, ma lui è 'il generale'. E' lì per portare a termine un compito, che agli altri piaccia o meno".

La data di uscita di Tulsa King è fissata al prossimo 13 novembre, con i primi due episodi che andranno in onda su Paramount Network dopo il debutto di Yellowstone 5 e saranno disponibili in streaming su Paramount+ che sbarcherà in Italia a settembre.

FONTE: TV Insider
Quanto è interessante?
3