V 2: il look dei nuovi Visitors

di

Questa sera andrà in onda il secondo episodio della seconda stagione di V su ABC, il remake della famosa miniserie originale prodotta nel 1983. Dopo aver visto video, immagini e trama dei primi due episodi di questa nuova stagione, partita lo scorso 4 gennaio sul network alfabetico, oggi prestiamo attenzione sull' aspetto di questi nuovi Visitors. Già saprete che questa forma aliena si presenta con l' aspetto di un normale essere umano, ma sotto a questa parvenza di normalità si celano in realtà degli strani lucertoloni. Tramite USA Today possiamo vedere un immagine realizzata dal team creativo della serie, dove viene mostrato il nuovo look dei Visitors, evidenziando una notevole differenza con la versione della miniserie cult degli anni ’80. Il primo commento sul nuovo aspetto dei V proviene da Morena Baccarin, interprete del personaggio di Anna, la leader dei Visitors, dove puntualizza che il design non è ispirato ad una specie in particolare, ma è "una conglomerazione di tutti i tipi di lucertole".

Il vero aspetto fisico dei V verrà svelato completamente nel finale di questa stagione, composta da dieci episodi. Scott Rosenbaum, il produttore esecutivo della serie, ha dovuto sviluppare un background narrativo prima di dedicarsi al look visivo: "il primo aiuta a comprendere il secondo, e viceversa. C'è un motivo se le creature che abbiamo realizzato, in un certo senso sembrano familiari e in altri no. Durante il corso della stagione vedrete come sono fatti i "V" sotto la finta pelle: di alcuni verrà spiegato perchè hanno quell'aspetto... se si osservano bene e si studiano con attenzione, si può capire cosa hanno fatto i "V", nel corso della loro esistenza, nell'universo. Queste risposte verranno date, letteralmente, nella loro natura fisica". Un commento arriva anche da Jane Badler, già protagonista della miniserie originale ed ora nel cast del remake: "Il look della miniserie degli anni '80 può sembrare datato, ma è stato rivoluzionario per quel tempo. Al suo tempo era fantastica, ma rivista ora non c'è paragone tra la tecnica o gli effetti visivi digitali. E' incredibile quello che fanno adesso".

Quanto è interessante?
0