Vikings: chi era Bjorn Fiancodiferro, la vera storia del figlio di Ragnar Lothbrok

Vikings: chi era Bjorn Fiancodiferro, la vera storia del figlio di Ragnar Lothbrok
di

Ormai l'annuncio è nell'aria: manca sempre meno all'uscita della seconda parte della sesta stagione di Vikings, che andrà a concludere la serie principale. I fan, tuttavia, non devono disperare, perché in futuro uscirà la serie spin-off Vikings: Valhalla, che sarà ambientata 100 anni dopo le vicende della sesta stagione.

Oggi siamo qui per parlarvi di un altro approfondimento storico su Vikings. Vi abbiamo già raccontato sulle nostre pagine delle presunte origini della Lagertha di Vikings, mentre oggi vogliamo concentrarci sul personaggio di suo "figlio", ossia Bjorn (nella serie conosciuto come La Corazza), interpretato nello show da Alexander Ludwig.

Anche il personaggio di Bjorn trae le sue origini dalle saghe norrene e, per la precisione, delle sue gesta narra soprattutto il Ragnarssona þáttr (lett. Il Racconto dei figli di Ragnarr). Infatti, si narra nella saga che Bjorn (il cui soprannome era Fianchi di Ferro) fosse sì figlio di Ragnarr (come nella serie), ma avuto dal matrimonio con Aslaug. Insieme ai suoi altri cinque fratelli, Halfdan, Ubbe, Sigurd, Hvitserk e Ívarr (interpretato nello show da Alex Høgh Andersen), Bjorn partì alla conquista della Danimarca, provocando anche le gelosie del padre per i successi avuti dai figli.

Dopo aver insediato il suo vassallo Eynsteinn Beli sul trono di Svezia per difenderlo dai suoi figli, Ragnarr, venuto a sapere della morte di Eynsteinn per mano dei figli dopo una sanguinosa battaglia, partì verso l'Inghilterra con l'intento di conquistarla, ma fu sconfitto e ucciso da Aelle II (nella serie interpretato da Ivan Kaye). Appresa la notizia, Bjorn insieme a Ívarr attaccarono Aelle, venendo prima sconfitti, ma poi in un secondo tempo riuscirono nell'impresa, sottoponendo ad Aelle la terribile Aquila di sangue. Succedette al padre sul trono di Svezia, sino alla sua morte.

La maggior parte degli storici pensa che le storie del Ragnarssona þáttr siano nient'altro che leggende, eppure sappiamo qualcosa di storicamente verosimile riguardo a Bjorn. Fonti attendibili narrano che egli fu uno dei primi vichinghi a solcare e conquistare il mar mediterraneo, arrivando in Italia fino alla città di Luni. Un curioso aneddoto lega la figura di Bjorn a quella di Ragnar della serie Tv Vikings (interpretato da Travis Fimmel). Si narra, infatti, che Bjorn fosse convinto di essere arrivato a Roma una volta sbarcato a Luni e che, nel tentativo di superare le fortificazioni della città, si finse morto e convertito al cristianesimo in punto di morte, per ricevere un rito cristiano di sepoltura. Tutto questo era uno stratagemma per entrare indisturbato nella città, cosa che fece e permettendo alle truppe vichinghe di entrare e conquistare la città. Lo stesso stratagemma ha usato Ragnar nella serie TV per entrare a Parigi.

E voi? Conoscevate la storia di Bjorn Fianchi di Ferro? Fatecelo sapere nello spazio commenti!

Quanto è interessante?
2