Vikings: chi è realmente Harbard? Spiegazione del più grande mistero della serie

Vikings: chi è realmente Harbard? Spiegazione del più grande mistero della serie
di

Ormai ci siamo: l'attesa dei fan è stata lunga, ma Vikings 6B è pronta ad approdare sui nostri schermi per portare finalmente a compimento la storia di Bjorn la Corazza. Non è quindi un caso che, per arrivare preparati al meglio alla conclusione dello show historical drama sui vichinghi, abbiamo dedicato alla serie numerosi approfondimenti.

Per ricordarci bene di ciò a cui abbiamo già assistito durate le varie stagioni del prodotto targato MGM History, infatti, ci è sembrato utile rispondere ad alcune delle domande più popolari riguardo alla serie ideata da Michael Hirst: per esempio, abbiamo parlato di quanti anni ha Ragnar Lothbrok in Vikings, o anche di una notizia FAQ molto interessante come quella sulle somiglianze tra i fatti "storici" e quanto visto nella serie TV di Vikings riguardo la morte di Ragnar Lothbrok. Ma non solo. Infatti, abbiamo anche trattato della vera storia della Astrid di Vikings, o di chi sia l'uomo senza occhio apparso in Vikings. Oggi, invece, vogliamo tornare su un argomento molto dibattuto, e intorno al quale si è creato un vero e proprio mistero: chi è realmente l’Harbard che abbiamo conosciuto tra la terza e la quarta stagione di Vikings? Scopriamolo insieme.

La prima volta che il personaggio di Harbard appare è nel secondo episodio della stagione 3, Il viandante, nel quale Helga, Siggy e Aslaug (Alyssa Sutherland) fanno lo stesso sogno: uno sconosciuto avanza nella neve con le mani grondanti di sangue bollente. Nella stessa puntata, a Kattegat, l'uomo del sogno si presenta a Helga (Maude Hirst), mostrandole le mani insanguinate e chiedendole aiuto.

L'uomo dichiara di essere un viandante e che, in cambio di ospitalità, racconta leggende e storie. Aslaug ne cura le ferite, e insieme a Helga rimane particolarmente colpita e affascinata da Harbard (interpretato da Kevin Durand), mentre Siggy è decisamente più sospettosa riguardo alla sua figura. Harbard riesce ad aiutare Ivar ad alleviare il suo dolore dovuto alle deformazioni, e ha un rapporto sessuale con Aslaug. Dopo la morte di Siggy Haraldson (Jessalyn Gilsig), avvenuta nel quarto episodio della terza stagione, intitolato Segnato, Harbard lascia Kattegat; il personaggio di Harbard, in seguito, ritorna brevemente nella vita di Aslaug durante il quarto ciclo di episodi, per tentare di convincere la donna a partire insieme a lui. Tuttavia, Aslaug scopre che Harbard è stato insieme alla maggior parte delle donne di Kattegat, infuriandosi, prima che Harbard le dica con un tono molto pacato di non provare a controllarlo; successivamente, l'uomo sparisce di nuovo, concludendo la sua storyline all’interno della serie (almeno per il momento, anche se dubitiamo fortemente che tornerà nel corso della seconda parte della sesta e ultima staglione di Vikings, sebbene, è giusto dirlo, in uno show del genere non sia mai detta l’ultima parola).

Ma quindi, chi è davvero Harbard? Molti lo vedono solamente come un vagabondo che ha ingannato le donne che ha incontrato a Kattegat. Altri, invece, sostengono che si tratti addirittura di un Dio, come per esempio Loki, oppure Odino stesso. Nell'Edda Poetica, che si trova all'interno della raccolta di manoscritti Codex Regius, esiste un poema intitolato Hárbarðsljóð (lett. "il canto di Harbard"), nel quale la figura di Harbard è quella di un traghettatore che sfida verbalmente il dio Thor. I due si offendono a vicenda nel corso del poema, prima che Harbard maledica Thor e gli dica di andarsene. Che la figura vista in Vikings sia la stessa dell'Edda Poetica? Harbard potrebbe essere davvero Odino, o Loki, sotto mentite spoglie? Probabilmente non lo scopriremo mai, ma quello di Harbard è rimasto un personaggio affascinante e misterioso per i fan dello show.

E ora è il vostro turno: conoscevate la "vera" storia di Harbard di Vikings? Chi credete che possa essere? Per farcelo sapere, come sempre, basta un bel commento nello spazio a essi dedicato che leggeremo e a cui risponderemo con enorme piacere!

Quanto è interessante?
4