Netflix

Vikings Valhalla, quando e a che ora sarà disponibile su Netflix

Vikings Valhalla, quando e a che ora sarà disponibile su Netflix
di

Si contano sulle dita di una mano i giorni che ci dividono dalla distribuzione, su Netflix, dei primi di tanti episodi di Vikings: Valhalla, spin-off della storica serie di Michael Hirst ambientato un secolo dopo il gran finale della sesta stagione. Ecco la data e l'orario precisi: arriverà giusto in tempo per il weekend.

È senza ombra di dubbio l’uscita più attesa delle serie di questa settimana su Netflix, il sequel spin-off che ci riporterà nell’universo vichingo più famoso del piccolo schermo. Anche se lo farà traghettandoci un po’ più vicini al suo tramonto, esattamente a cento anni dalla fine della sesta stagione con cui si era chiusa la serie di lungo corso pensata e scritta da Michael Hirst, che qui farà solo da produttore esecutivo mentre verrà affiancato da Jeb Stuart nel ruolo di showrunner. Ripercorreremo ovviamente le premesse di trama da cui muoverà questo nuovo show, ma potete trovare qui tutto quello sappiamo su Viking Valhalla. Meno un’informazione, cruciale: la finestra esatta di distribuzione.

Sapevamo già che i primi episodi sarebbero arrivati il 25 febbraio, fra tre giorni soltanto. La distribuzione di venerdì non è ovviamente casuale, poiché permetterà ai tanti appassionati della serie originale di buttarsi in una maratona del weekend e far schizzare così fin da subito gli ascolti del titolo. Ma se avete la mattinata libera, potreste bruciare tutti sul tempo. In linea con le ricorrenti finestre di Netflix, i primi episodi arriveranno in blocco alle 9:00 del mattino di venerdì. Ripetiamo i primi non perché la stagione verrà già divisa in due parti, strategia adottata invece dal gigante dello streaming per i titoli già avanti nelle stagioni o prossimi alla fine come Stranger Things. Ma perché, nonostante il ricambio di personaggi e di storie potrebbe essere un bell’azzardo, sappiamo già che Netflix non si fermerà alla prima stagione.

La piattaforma ha infatti già ordinato la bellezza di 24 episodi, che verranno probabilmente divisi in tre stagioni da otto episodi l’una, in linea con molti altri titoli. Quello che vedremo il 25 dunque, sarà solo un terzo di tutto ciò che gli autori hanno già pensato finora e cui potrebbero seguire altre stagioni, dovesse avere successo. La vicenda raccontata però, in un certo senso, è a scadenza. Come detto infatti, la serie ripartirà a circa un secolo dal finale della precedente, quando la situazione politica e il futuro della prima era vichinga è molto incerto. Ci si prepara all’estinzione sotto i colpi dei normanni, iniziatori della futura Corona Inglese.

L’anno zero, per la Storia come per l’adattamento, è il 1066. In quella data i normanni prendono il controllo del trono e danno il via a quella che poi diventerà la moderna struttura monarchica del Regno d’Inghilterra. Sullo sfondo di questa grande storia, si dipanano le vicende private di personaggi inventati e non, quando le tensioni tra i capi vichinghi e la casa reale inglese esploderanno e i vichinghi stessi saranno divisi tra le nuove credenze cristiane e le vecchie pagane. Voi che aspettative avete? Ditecelo nei commenti!

Quanto è interessante?
1