Vikings: Valhalla, lo spin-off mostrerà la guerra civile tra pagani e cristiani

Vikings: Valhalla, lo spin-off mostrerà la guerra civile tra pagani e cristiani
di

Mentre la sesta stagione di Vikings debutta su Tim Vision, il produttore della serie spin-off Valhalla ha rivelato qualcosa in più sulla trama e sull'ambientazione delle nuove avventure.

"Non potrebbe essere una produzione più grande rispetto agli episodi finali del mio Vikings, perché non è proprio possibile fare qualcosa di meglio rispetto a quelle armate e a quelle grandi battaglie. Cosa vi posso dire? È ambientato negli stessi luoghi, per la maggior parte. Torneremo nel Kattegat, che ovviamente è la casa spirituale dei vichinchi, anche se sarà un Kattegat diverso. Ora è uno dei più grandi porti commerciali d'Europa, è cresciuto nelle dimensioni e nell'importanza", ha dichiarato Michael Hirst in un'intervista per Collider.

Dato che la serie sarà ambientata 100 anni dopo i fatti di Vikings ci troveremo quindi a frequentare luoghi familiari ma che hanno subito dei cambiamenti sostanziali. Cambiamenti che influiscono anche sulla società dei vichinghi, dato che ora il re d'Inghilterra è proprio uno di loro.

"I vichinghi hanno invaso la maggior parte dell'Inghilterra e dominano sulla Normandia. Si sono imposti sul mondo in maniera evidente, ma lo stesso conflitto tra cristiani e pagani è ora diventato un conflitto interno, perché un sacco di vichinghi si sono convertiti alla cristianità. Ci sarà un contrasto continuo e una grande lotta tra i vichinghi cristiani e quelli pagani. È questa la differenza con la mia serie".

Hirst ha dichiarato che, "come temeva Floki, i cristiani hanno superato i pagani" e ciò sarà sicuramente un grande tema al centro di Valhalla. Infine ha concluso sottolineando i collegamenti con Vikings, evidenti ma non indispensabili.

FONTE: collider
Quanto è interessante?
3