Vince Gilligan, addio a Breaking Bad: nuovo progetto stile The Twilight Zone!

Vince Gilligan, addio a Breaking Bad: nuovo progetto stile The Twilight Zone!
di

Per gli amanti del genere horror e sci-fi stile Anni '50, non c'è nulla come The Twilitgh Zone: rivoluzionò la serialità e ispirò centinaia di registi, da John Carpenter a Jordan Peele. Ora sembra che Vince Gilligan, deciso a chiudere con l'universo di Breaking Bad dopo Better Call Saul, voglia proporne un rifacimento.

Ormai manca un episodio non solo al finale della serie con protagonista Bob Odenkirk. Ma che sarà conclusivo per l’intero universo narrativo creato da Vince Gilligan a partire da Breaking Bad. Per questo lo showrunner e produttore promettere che il finale di Better Call Saul cambierà tutto: chiuderà non solo l’arco narrativo di Jimmy McGill, ma attraverso di lui anche quello di tutti gli altri personaggi. E chiuderà, infine, quest’arco di carriera per Vince Gilligan, sicuramente quello che l’ha più consacrato al successo. La decisione è quasi ideologica: solo ieri, Vince Gilligan ha detto di odiare gli universi troppo estesi, di considerarli frutto di una scelta spesso egoistica degli autori, che sdraiatisi sugli allori di un’idea di successo non ne producono mai di nuove.

Pur ammettendo di voler tornare, forse fra molti anni, a una rivisitazione del Bad Universe, parrebbe che nella mente di Vince Gilligan, questa nuova idea, stia già prendendo forma. E sarebbe qualcosa di completamente diverso rispetto a Breaking Bad, più simile invece alla sua passata carriera. In un’intervista tenuta durante il Virtual Television Critics Association di AMC, Gilligan ha anticipato di voler rivisitare il classico sci-fi/horror Anni ’50 noto come The Twilight Zone e tradotto in Italia come Ai confini della realtà. Non è chiaro se questo nuovo progetto già in corso sarà antologico, come fu la serie in bianco e nero che rivoluzionò la storia della televisione.

Secondo Deadline, questo nuovo progetto prenderà le mosse dal periodo di Gilligan come sceneggiatore, produttore e regista di alcuni episodi di X-Files (a sua volta ispirata a The Twilight Zone). Ma a differenza di quest’ultima intende "esplorare la condizione umana e quei temi capaci di piegare la realtà e che fungano da specchio dell’umanità". Inoltre, sarà "ambientata nel nostro mondo che continuamente apporta modifiche all’essere umano". Descritto come un "dramma di genere misto e radicato" rispetto a The Twilight Zone, il progetto non è un racconto di moralità ma fonderà il dramma e humor nero mentre "si concentra sulle persone ed esplora la condizione umana in un modo inaspettato e sorprendente".

In riferimento all’addio a Breaking Bad, Gilligan ha ribadito: "Non puoi continuare a puntare tutti i tuoi soldi sul rosso 21. Sento che probabilmente l'abbiamo spinto oltre con uno spin-off di Breaking Bad ma non potrei essere più felice dei risultati. Poi ho fatto El Camino e sono molto orgoglioso anche di questo. Ma penso di iniziare a intuire che devi capire quando lasciare la festa, non vuoi essere il ragazzo lasciato solo con un paralume acceso sulla tua testa”. Curiosi di questo nuovo progetto? Ditecelo nei commenti!

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
3