Netflix

WandaVision, la seconda stagione non è nei programmi: le parole di Nate Moore

WandaVision, la seconda stagione non è nei programmi: le parole di Nate Moore
di

Chi ha visto WandaVision sa che il suo arco narrativo non lascia troppi spiragli per una eventuale seconda stagione, e del resto i boss dei Marvel Studios hanno spesso parlato della sua unicità, dando per improbabile un seguito della storia. La speranza dei fan, si sa, è l'ultima a morire, ma un'ulteriore conferma è arrivata da Nate Moore.

In una recente intervista con IndieWire, il produttore ha spiegato che a suo avviso WandaVision è uno show che "può essere fatto una volta sola", e si è espresso così nei confronti di Wanda Maxomoff, la cui interprete Elizabeth Olsen voleva cambiare nome:

"Non può tornare a quella realtà. Questo è un arco così completo di ciò che può fare e di ciò che quella storia voleva fare."

Nate Moore ha invece lasciato intendere che la possibilità di continuare potrebbe esserci per l'altra serie del Marvel Cinematic Universe pubblicata in questo 2021, Falcon and The Winter Soldier, di cui è produttore esecutivo:

"Ha a che fare con l'eredità di ciò che è un supereroe, attraverso Capitan America e il suo scudo, ma alla fine attraverso tutti i diversi personaggi. E questa è una storia che penso tu possa rivedere nelle stagioni successive, perché è una storia intramontabile. È una conversazione."

Secondo il produttore, quindi, una "conversazione" simile non può avvenire con WandaVision. Per altre curiosità sulla serie con Elizabeth Olsen e Paul Bettany, in ogni caso, rimandiamo alla concept art del costume di Scarlet Witch.

Quanto è interessante?
2