Warner Media: il digital video guida il mercato pubblicitario

Warner Media: il digital video guida il mercato pubblicitario
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La richiesta di pubblicità digitale ha guidato la maggior parte della domanda della Warner Media, evidenziando come la direzione dominante sia rivolgersi alle nuove forme di video marketing.

La Warner Media (piattaforma streaming che ha ordinato il prequel di Gremlins), acquistata da AT&T (colosso delle telecomunicazioni preso in giro durante il Last Week Tonight), ha aumentato notevolmente la spesa per i video on demand e quelli a banda larga. Ciò non toglie, però, che metà della cifra spesa dagli inserzionisti continui a rivolgersi verso le emittenti televisive tradizionali, proprio come lo scorso anno.

La società precedentemente nota come Turner, infatti, ha guadagnato in pubblicità una cifra simile sia quest'anno che nel 2018, superando in entrambi casi il miliardo di dollari.

Warner Media ha venduto pubblicità a CNN, TBS, TNT e Cartoon Network, oltre che ovviamente alle produzioni di Warner Bros. Mentre i prodotti di HBO non contengono annunci pubblicitari.

La tattica utilizzata ultimamente dagli inserzionisti è quella di puntare a spot mirati per i vari tipi di target, in base agli acquisti effettuati precedentemente dai potenziali consumatori. In particolare, quelli delle neo mamme e di coloro che hanno comprato un'automobile per la prima volta sono i settori per i quali le cifre investite sono raddoppiate.

I dirigenti delle varie società, inoltre, pensano che il volume possa aumentare del 5%.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
2