Netflix

Warrior Nun, lo showrunner parla dello sconvolgente finale della prima stagione

Warrior Nun, lo showrunner parla dello sconvolgente finale della prima stagione
di

In attesa di saperne di più sul sequel di Warrior Nun, lo showrunner Simon Barry parla del colpo di scena finale che non ha mancato di stupire gli spettatori della serie Netflix.

L'episodio intitolato "Apocalisse 2:10" ha infatti rivelato non solo che Adriel è ancora vivo, ma che è anche un demone. Il tutto condito con un bel tradimento da parte di padre Vincent, seguace del demone.

"Sapevamo che sarebbe stato una sorta di terremoto, non solo il tradimento di padre Vincent, ma anche l'idea che la loro intera mitologia fosse costruita su una menzogna. Adriel non è arrivato sulla Terra dal paradiso e non ha donato il potere alla prima Warrior Nun. Il sistema di valori del loro stesso ordine si basava su delle bugie, volevamo approfondire quella parte", ha dichiarato ad Entertainment Weekley.

L'intento degli autori è stato quello di mettere in dubbio la realtà delle protagoniste, un processo che avviene anche nella realtà "per il nazionalismo, l'occultismo, la religione. Volevamo mettere alla prova la loro realtà per vedere come sarebbe andata a finire. Ovviamente ciò crea un terreno fertile per una seconda stagione, se sarà possibile ottenerla".

Sulla seconda stagione non ci sono ancora certezze, ma lo showrunner ha già anticipato che dovrebbe essere incentrata su come il mondo reagirà nello scoprire la vera natura di Adriel: "Vedremo l'impatto che avrà sul mondo al di fuori dell'Ordine della Spada Cruciforme e delle suore. Il piano di Adriel dovrà venire fuori".

Se non l'avete ancora fatto vi consigliamo di leggere la nostra recensione di Warrior Nun.

FONTE: collider
Quanto è interessante?
2