Watchmen, lo scenografo Mark Worthington parla della serie

Watchmen, lo scenografo Mark Worthington parla della serie
di

Per Mark Worthington, lo scenografo di Watchmen, il nuovo adattamento targato HBO della miniserie a fumetti di Alan Moore e Dave Gibbons, le parole d'ordine nel realizzare lo show sono rispetto e originalità.

La sfida più grande per una serie che nasce non solo come adattamento di un fumetto incredibilmente amato, ma anche come "successore" di un film che, seppure con un buon numero di detrattori, ha anche la sua folta schiera di apprezzatori, è quella di offrire qualcosa di nuovo e accattivante, cercando però di non deludere le inevitabili aspettative dei fan.

Così Worthington, intervistato da Comicbook, racconta cosa possiamo effettivamente aspettarci dalla serie tv di Watchmen.

"Damon Lindelof ha un approccio davvero specifico nei confronti del materiale di base. Non posso dirvi qual é, ma posso dirvi che é la nostra linea guida principale. Anche Damon è un geek. Era ossessionato da Watchmen da bambino. Credo che lo fossimo tutti. La graphic novel è stata uno spartiacque per l'intero genere, come tutti ben sappiamo. È fonte d'ispirazione nella sua interità. Eccolo qui, l'oggetto originale che ci ha fatto entusiasmare, appassionare. Credo che Damon farà le cose diversamente, sta già facendo le cose diversamente. La serie possiede intrinsecamente il DNA del Watchmen originale, con una cifra stilistica molto precisa riconducibile a Damon".

E continua, cercando di rendere meglio l'idea: "E ovviamente siamo stati ispirati dall'originale. Ovviamente abbiamo rispetto per quello che ha significato, e per la sua essenza come oggetto in sé. Ma Damon ha un suo modo personale di estendere tutto ciò e dargli nuova linfa, perché non lo sta semplicemente riproducendo, ma sta creando qualcos'altro. Non lo so, vedremo come reagirà il pubblico. Ma credo che apprezzerà".

Quando poi si tira in ballo il precedente cinematografico di dieci anni fa...


"Il film di Snyder ha tutto il mio rispetto; so che ha dato vita a parecchi dibattiti, al tempo. Considerando il fatto che ha dovuto inserire tutto in un singolo film, credo abbia fatto un ottimo lavoro. Ma di nuovo, Damon sta andando in un'altra direzione. Siamo tutti influenzati da quello che c'è stato prima, ma non ne farà un'imitazione. Così come non lo rifiuterà. [...] Adesso stiamo facendo questa nuova cosa, che ha una sua logica e una sua estetica, che ovviamente verrà influenzata dal passato, ma avrà una sua identità"

Per ora, i creatori dell'opera originale sembrano avere idee contrastanti tra loro... Staremo a vedere.

Watchmen andrà in onda questo autunno su HBO.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
2