Watchmen, la seconda stagione è improbabile: "Non è come Game of Thrones"

Watchmen, la seconda stagione è improbabile: 'Non è come Game of Thrones'
di

Nel corso di una recente intervista promozionale con Entertainment Weekly Casey Bloys, chief content officer di HBO e del servizio di streaming on demand HBO Max, ha avuto modo di commentare anche il futuro di Watchmen, pluripremiata serie di Damon Lindelof.

Incalzato dall'intervistatore, curioso di sapere se HBO avesse cambiato idea circa il futuro di Watchmen considerati i numeri pazzeschi in termini di ascolti e soprattutto i tantissimi premi vinti dalla prima stagione, Bloys è rimasto adamantino:

"Non c'è nessun cambiamento da riportare per il futuro di Watchmen. Certo, mai dire mai. Ma quell'adattamento è così radicato nella mente di Damon che è a dir poco difficile immaginare qualcun altro al posto suo. Posso assicurare che non ci sono conversazioni attive in questo momento non ci sono state in passato. Semplicemente non stiamo lavorando sul futuro di Watchmen come invece stiamo lavorando, ad esempio, su quello del franchise di Game of Thrones."

Come noto il creatore e showrunner della serie Damon Lindelof, in passato è stato chiaro circa la sua decisione di non tornare per una eventuale seconda stagione; e, viceversa, a quanto pare HBO è decisa a non proseguire senza di lui, almeno per il momento.

Per altri approfondimenti vi rimandiamo alla nostra recensione di Watchmen di Damon Lindelof.

FONTE: EW
Quanto è interessante?
1