Westworld 5: le proposte di periodi storici e parchi a tema per l'ultima stagione

Westworld 5: le proposte di periodi storici e parchi a tema per l'ultima stagione
di

Nonostante il numero di spettatori di Westworld si sia assottigliato al passare delle stagioni, uno dei suoi principali punti di rinnovamento rimangono i parchi a tema. Certo, il west e la prima stagione non si battono, ma anche il Giappone dei samurai e la Chicago anni '20 sono interessanti. Ora si propone Woodstock o Medioevo.

La quarta stagione di Westworld è sbarcata sugli schermi di HBO Max e a cascata su quelli di Sky e NOW. L’arrivo non è stato certo anticipato dal clamore delle precedenti stagioni, che anzi si è affievolito al passare del tempo. Complice soprattutto il venir meno di un lato molto importante delle ambientazioni: i parchi a tema. Se nella prima stagione, operazione clamorosa, il West era preponderante sul circostante mondo futuristico, la seconda ha introdotto nuovi parchi e la terza ha finito per essere ambientata quasi del tutto nel mondo esterno. A quel punto, di West-World, è iniziata a mancare la prima metà, forse la più interessante. Trovate qui la nostra recensione di Westworld 4.

Ma nel corso delle stagioni, lo show ha cercato di mantenere sempre vivida la progettazione di nuovi parchi, anche se non con gli stessi successi. Nell’ordine: Giappone samurai e India coloniane nella seconda, Seconda Guerra Mondiale nella terza, infine Chigaco proibizionista nel corso dell’ultima. Ora il team di parrucchieri e truccatori, cioè quello che più porta avanti quel lato dell’art direction assieme agli scenografi, ha detto la sua gettando alcune proposte sulla prossima stagione, che Ed Harris ha anticipato essere quella finale per Westworld: “Al momento sono un po' ossessionato dagli anni '60 e '70. Non credo che ci sarà un Westworld di Woodstock, ma sarebbe divertente” – avanza la responsabile trucco e parrucco Elisa Marsh.

Gli fa eco Jennifer Aspinall, capo del dipartimento di trucco per effetti speciali: "Vorrei che andassimo nel Medioevo. Mi piacerebbe il mondo medievale come nel film da cui Westworld è tratto [Il mondo dei robot di Michael Cricton]. Ma anche un mondo elisabettiano sarebbe incredibile”. Il team ha confessato però di voler approfondire ulteriormente gli Anni ’20 e parrebbe che le loro proposte vengano tenute in gran conto, considerando che proprio Aspinall ha fatto un bel salto di carriera (e quindi di potere decisionale) nel corso delle stagioni: “Quest'anno ho avuto l'opportunità di rilevare il dipartimento degli effetti speciali e lavorare alla progettazione, alla costruzione e alla gestione di quella parte dello spettacolo dedicata ai parchi a tema”.

Voi quale parco vorreste? Ditecelo nei commenti!

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
3